Calcio, Premier League: rimonta del Chelsea! Pari Tottenham, Leicester campione d’Inghilterra

Claudio-Ranieri-Zimbio-Libera-bassa-risoluzione.jpg

La storia è scritta. Il Leicester City è campione d’Inghilterra. Partiti per salvarsi, in testa in autunno, condannati al crollo primaverile, mai domi nonostante la squalifica del bomber Jamie Vardy: i ragazzi di Claudio Ranieri – che riscatto dopo il fallimento sulla panchina della Grecia – hanno battuto le grandi della Premier League con il quartultimo monte ingaggi del campionato. Questa notte è tutta per loro: ecco il primo titolo nazionale del club. E con due giornate d’anticipo, pure.

Eppure oggi il Leicester non ha nemmeno giocato. Lo ha fatto ieri, a Manchester, contro lo United, 1-1 firmato da Martial e Morgan, ed è salito a soli due punti dalla gloria. Costringendo il Tottenham secondo a espugnare Stamford Bridge, la casa del Chelsea, per la prima volta dopo 26 anni. Gli Spurs hanno provato a tenere vive le speranze, portandosi sul 2-0 a fine primo tempo con le reti di Harry Kane (35′) e Heung-Min Son (44′), ma Gary Cahill prima (58′) e Eden Hazard poi (83′) hanno chiuso definitivamente i giochi, scatenando la festa delle Foxes.

77 punti in 36 giornate, ancora da disputare i match contro Everton e proprio Chelsea, prima qualificazione in Champions League della storia in cassaforte già da qualche settimana. Quello che ha vissuto il Leicester City quest’anno è qualcosa che difficilmente si ripeterà di nuovo. Ma è valso una vita intera. Lunga vita ai Ranieri boys.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Zimbio/libera

One thought on “Calcio, Premier League: rimonta del Chelsea! Pari Tottenham, Leicester campione d’Inghilterra”

  1. Luca46 scrive:

    Felicitazioni per Ranieri che ha condotto un impresa storica. La scuola di allenatori italiana non termina di mietere successi. Questo testimonia anche che il campionato italiano forse non è mai stato il più bello, non è il più importante ma resta il più difficile per distacco.

Lascia un commento

Top