Calcio: poche novità dopo Italia-Scozia. De Rossi sì-De Rossi no: rebus irrisolto

Daniele-De-Rossi-Italia-Calcio-Wikipedia.jpg

Francamente, poche novità. Che non è un segnale di debolezza, no di certo, ma che non è nemmeno quanto sperato a inizio gara in un’ottica di “persuasione popolare” visto lo scetticismo che ci accompagna verso Euro 2016. Italia-Scozia finisce 1-0 con un gol di Pellè a inizio ripresa e gli azzurri continuano con le proprie timide certezze, un Candreva dominante fisicamente e le punte che, quando duettano, sanno anche trovarsi bene. Peccato che Eder sia lontano dalla forma ideale dopo i mesi difficili all’Inter.

La difesa con il blocco juventino regge, ma i britannici ovviamente non valgono la Francia o la Spagna, e Florenzi e Giaccherini hanno i giusti tempi d’inserimento che tanto piacciono al ct. Ma gli altri? Poco spazio e pochi guizzi, da Insigne e Bernadeschi, da Zaza a Jorginho. Immobile non entra e adesso rischia concretamente il taglio, così come El Shaarawy (e sarebbe un colpo di scena). E De Rossi? De Rossi, appunto. Sinceramente convincente in cabina di regia, chiamato più a compiti offensivi rispetto alla consueta fase di interdizione, un bel lancio per Giaccherini e la giocata verticale che illumina la conclusione vincente di Pellè. Ma le parole di Antonio Conte, insolitamente nervoso ai microfoni della Rai, non hanno sciolto i dubbi: “De Rossi ha dato risposte? Lo vedremo“.

Non una chiusura, dunque, ma neanche un’apertura totale al mediano giallorosso, ora più che mai fondamentale in un centrocampo privo di leadership carismatica e tecnica dopo l’addio di Pirlo e gli infortuni di Verratti e Marchisio. Il problema del romanista comunque è fisico, un fastidio al tendine d’Achille che in una lunga manifestazione come gli Europei potrebbe esplodere strada facendo, ma la prestazione con la Scozia è stata ampiamente sufficiente. L’Italia ha bisogno di lui, domani sera dovrà (più che dovrebbe…) essere nei 23 convocati definitivi. Ma il rebus, per ora, rimane irrisolto.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace alla pagina “La storia dell’Italia nelle fasi finali di Mondiali ed Europei

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Wikipedia

Lascia un commento

Top