Calcio, finale Coppa Italia: Milan-Juventus 0-1. Le pagelle

Morata.juventus.2..calcio..foto_.fb_.morata.jpg

Un gol di Alvaro Morata al 110′ regala alla Juventus la Coppa Italia: un Milan mai domo va ko immeritatamente. Vince la squadra più forte, ma anche quella che approccia in maniera pessima la finale.

Le pagelle del Milan:

Donnarumma, 6.5: nel primo tempo si vede solo per un rischioso dribbling, nessuna parata da segnalare. Provvidenziale a metà ripresa su Pogba, non può nulla su Morata.

Calabria, 6: approccia senza timori reverenziali. Duetta bene con Honda sulla destra. A inizio ripresa può scatenarsi ma è sempre impreciso al momento del cross. Ma sulla sua prestazione pesa il ritardo di marcatura nel gol decisivo di Morata.

Zapata, 6: tiene a bada Dybala in velocità, se la cava pur senza un concerto di eleganza.

Romagnoli, 6: comanda la difesa e imposta il gioco come playmaker basso. Lotta di fisico con Mandzukic.

De Sciglio, 6.5: spesso oltre la propria metà campo, prova anche il tiro in due occasioni. Propositivo come raramente visto.

Poli, 6: a fine primo tempo ha la grande occasione per il vantaggio ma spara alto dal limite. Aggressivo come richiesto, esce con la consapevolezza di aver dato tutto. Dall’84’ Niang, 5: non si vede mai.

Montolivo, 6.5: giostra tanti palloni e incita la curva a fine primo tempo. Si traveste da leader e per una sera gli riesce anche bene. Nei supplementari cala fisicamente. Dal 108′ José Mauri, 6: al 122′ sfiora il pari. Ma è un’illusione.

Kucka, 6: deciso come sempre, corre per due e domina il centrocampo. Fallisce troppo spesso l’ultimo passaggio. Dal 111′ Balotelli, sv.

Honda, 6: mette in difficoltà Evra e Chiellini, pennella traversoni a profusione. Poi si spegne.

Bacca, 6.5: sempre nel vivo del gioco, si abbassa per creare spazi per gli esterni  ma non ha occasioni pulite per concludere a rete. Sfiora l’eurogol in rovesciata nei supplementari.

Bonaventura, 6.5: il migliore a inizio partita. Rugani non lo vede mai, prova anche il tiro e per poco non inganna Neto.

All. Brocchi, 7: Milan totalmente diverso dalle aspettative. Ci prova, ma finisce male.

 

Le pagelle della Juventus:

Neto, 7: non fa rimpiangere Buffon, sia nelle prese basse che nelle uscite.

Rugani, 5: soffre Bonaventura fin dal ventesimo secondo. Poco concentrato, tra i peggiori in campo.

Barzagli, 6.5: se la cava d’esperienza anche quando i compagni vanno in affanno.

Chiellini, 6: non la miglior partita di sempre, Honda lo imbriglia più volte tra finte e sovrapposizioni con Calabria.

Lichtsteiner, 5.5: il Milan parte aggressivo e, più che il laterale di centrocampo, deve fare il quinto difensore. Il compito gli riesce, ma non è quanto chiesto da Allegri. Dal 75′ Cuadrado, 7: cambia marcia a una Juventus timorosa. L’assist per Morata vale la Coppa.

Lemina, 5.5: impalpabile nel primo tempo, una fiammata a inizio ripresa ma non basta per la sufficienza.

Hernanes, 5: dovrebbe fornire qualità, ma è sempre raddoppiato e regala il centrocampo al Milan. Ci prova dalla lunga distanza ma non trova la porta con un tiro a giro. Iper fischiato. Dal 108′ Morata, 8: l’uomo della Coppa. L’anno scorso in Champions, quest’anno nel trofeo nazionale. Potrebbe essere la sua ultima partita in bianconero, ma si appresta a salutare con il gol vittoria. Entra e segna: letale.

Pogba, 7: nettamente superiore ai compagni di reparto. Si accende poco, ma è sempre pericoloso. Sfiora il vantaggio a metà ripresa, ma Donnarumma gli dice di no.

Evra, 5: prestazione negativa, non pressa e non difende. Nel secondo tempo Calabria ha un’autostrada sulla destra. Il francese sembra senza fiato. Dal 62′ Alex Sandro, 6: fa meglio del compagno.

Dybala, 6: si accende a sprazzi, può far sempre male, ma non lascia il segno.

Mandzukic, 5.5: qualche sponda e poco altro. Romagnoli lo tiene a bada.

All. Allegri, 6.5: la Juventus parte male ma si sveglia e vince ai supplementari sfruttando la maggior freschezza rimasta. Senza dubbio è premiato il lavoro atletico di tutta la stagione. Azzecca la mossa Morata: è anche fortunato.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Alvaro Morata

One thought on “Calcio, finale Coppa Italia: Milan-Juventus 0-1. Le pagelle”

  1. Luca46 scrive:

    Personalmente mi trovo in disaccordo su alcune votazioni. Calabria merita 7, nel goal subito l’errore è stato di tutta la retroguardia, se di errore si può parlare perchè quando la birra è finita è finita. Ha fatto una partita monumentale per 120′, il migliore dei suoi. Brocchi non merita 7. E’ vero che è stato un Milan superbo ma è anche verò che fare peggio di quanto fatto sinora era impossibile. E’ stata più una presa di coscienza della squadra che un valore aggiunto del tecnico. Per di più ha sbagliato le sostituzioni a differenza di Allegri. Neto 7 è esagerato, non ha fatto nessun intervento decisivo. Un 6,5 è più che sufficente per un portiere che è stato ottimo nelle uscite. Su Lemina hai scritto giustamente impalpabile quindi 5. Pogba non ha giocato bene. Qualche sprazzo tuttavia ininfluente e a tratti pasticcione, più di 6 secondo me non è giusto dargli. L’unico punto a sua discolpa è che non è stato affatto aiutato dai compagni di reparto.

    Sicuramente la Juventus non è entrata in campo col giusto piglio. Le assenze di Bonucci, Marchisio e Khedira si sono fatte sentire. Lemina ed Hernanes non sono serviti alla causa. Barzagli ha fatto quello che ha potuto in un ruolo non suo. Chiellini considerando il fresco rientro dall’infortunio è stato ottimo ma non ha potuto di certo aiutarlo così come Rugani che ha pagato alla distanza la mancanza di fondo.

Lascia un commento

Top