Boxe femminile, Mondiali 2016: le azzurre ai raggi X, Davide e Severin cercano le Olimpiadi

Marzia-Davide-Boxe-FPI.jpg

Sono sette le azzurre che, sotto la guida dell’head coach della nazionale Emanuele Renzini, prenderanno parte ai Campionati Mondiali di boxe femminile 2016, previsti ad Astana, capitale del Kazakistan, dal 19 al 27 maggio. In palio ci saranno anche gli ultimi dodici pass olimpici, quattro in ciascuna delle tre categorie facenti parte del programma a cinque cerchi (51 kg, 60 kg, 75 kg).

VALERIA CALABRESE (48 KG)
La ragusana è una delle veterane della nazionale italiana. Dall’alto dei suoi trentaquattro anni, non le manca certo l’esperienza, che ha coltivato anche in altre discipline come la kick boxing, dove è stata anche campionessa del mondo full contact. Nel pugilato dilettantistico si è aggiudicata più volte il titolo italiano.

MARZIA DAVIDE (51 KG)
Obiettivo qualificazione olimpica per la signora della boxe azzurra. Salernitana classe 1980, Davide vanta un palmarès di tutto rispetto, vantando tre titoli europei e due argenti mondiali, che fanno di lei la donna più vincente del pugilato italiano. La qualificazione a Rio sarebbe la ciliegina sulla torta per una carriera straordinaria.

DILETTA CIPOLLONE (54 KG)
Ventiseienne pescarese, Cipollone è letteralmente esplosa nel 2014-2015, dominando la rassegna nazionale ed imponendosi come uno dei cardini del gruppo nazionale. Oramai titolare fissa della categoria 54 kg, sarà una outsider per la rassegna continentale, situazione che ha già dimostrato di gradire in passato.

ALESSIA MESIANO (57 KG)
Ventiquattrenne di Latina, Mesiano si rivelò proprio ai Mondiali due anni fa, quando conquistò un inatteso bronzo. Ripetersi sarà certamente difficile, in quanto l’azzurra non potrà più contare sull’effetto sorpresa, ma nel frattempo ha potuto accumulare un bagaglio d’esperienza che potrebbe tornarle utile in Kazakistan.

IRMA TESTA (60 KG)
Il fenomeno della boxe italiana. Diciottenne di Torre Annunziata, Testa ha vinto tutto quello che c’era da vincere nelle categorie giovanili, ed al primo anno da senior ha già centrato il pass olimpico. Senza dover pensare a Rio, Irma può concentrarsi sulla conquista delle medaglie e del titolo iridato assoluto.

VALENTINA ALBERTI (64 KG)
Bolognese classe 1994, Valentina Alberti è già stata protagonista ai Giochi Europei di Baku 2015, dove fu una delle azzurre medagliate. Ripetersi in ambito mondiale sarà ovviamente più difficile, ma all’azzurra non mancano le qualità per competere con le migliori della categoria.

FLAVIA SEVERIN (75 KG)
Ventottenne trevigiana tuttofare, Severin spazia dalla boxe al rugby passando per il sollevamento pesi. Già plurimedagliata nella categoria dei pesi massimi, ha affrontato un duro calo peso per tentare la qualificazione olimpica nella categoria 75 kg. Una scommessa difficile, ma non impossibile.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagini: FPI

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top