Boxe femminile, Mondiali 2016: finisce il sogno olimpico di Marzia Davide

marzia-davide.jpg

Quinta giornata ad Astana, capitale del Kazakistan, per i Campionati Mondiali di boxe femminile 2016, prova valida anche come ultima chance qualificativa per i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro per le tre categorie facenti parte del programma a cinque cerchi.

La sessione pomeridiana aveva visto le azzurre subire due eliminazioni, con Veronica Calabrese e Valentina Alberti che si sono dunque fermate agli ottavi di finale. Il momento più atteso per gli appassionati italiani è però arrivato all’inizio della sessione serale, con l’atteso incontro di Marzia Davide e la sua ricerca del pass olimpico nella categoria 51 kg, riservato alle migliori quattro di questa competizione iridata. La due volte campionessa europea ed altrettante volte vicecampionessa mondiale ha dunque incrociato i guantoni con la tedesca Azize Nimani, già bronzo ai Giochi Europei di Baku 2015, seppur nella divisione di peso superiore, la 54 kg, e due volte nona ai Mondiali.

La teutonica ha iniziato il match nel migliore dei modi, aggiudicandosi di poco la prima ripresa. Nimani ha poi preso il sopravvento nel secondo round, mettendo a segno alcuni colpi molto precisi e potenti, mentre la veterana azzurra si è mostrata più propositiva nel terzo, rimontando parte dello svantaggio. L’ultima ripresa è stata ancora equilibrata, ma il giudizio finale dei giudici ha premiato la tedesca ai punti per 2-0 (38-38, 39-37, 39-37). Si ferma dunque qui il sogno olimpico di Marzia Davide, certamente la più decorata rappresentante nella storia della boxe femminile azzurra, che però non potrà chiudere la sua carriera nel segno dei cinque cerchi.

Nella giornata di domani tornerà sul ring Alessia Mesiano, testa di serie numero uno della categoria 57 kg ed ultima italiana ancora in corsa ai Mondiali di Astana. L’atleta laziale, che fu già terza due anni fa, dovrà vedersela con la russa Viktoriia Kuleshova, in un incontro valido per i quarti di finale. La vincitrice del match, dunque, sarà certa di salire sul podio.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top