Boxe: Di Rocco all’assalto del Mondiale, poi toccherà a Marsili e Scarpa

Boxe-Michele-Di-Rocco.jpg

Sabato 28 maggio, Michele Di Rocco combatterà sul ring di Glasgow contro il britannico Ricky Burns, con in palio la cintura WBA dei pesi superleggeri, lasciata vacante dallo statunitense Adrien Broner. Il trentaquattrenne umbro, già campione europeo, si presenta a questa sfida con un bilancio di quaranta vittorie, un pareggio ed una sconfitta, subita nel 2007 contro Giuseppe Lauri. Dall’altra parte, il padrone di casa Burns, classe 1983, vanta un record di trentanove vittorie, un pareggio e cinque sconfitte, di cui tre partite nel corso degli ultimi due anni.

L’obiettivo di Di Rocco, dunque, sarà quello di raggiungere Giovanni De Carolis, attuale detentore del titolo WBA dei supermedi, nel novero degli italiani campioni mondiali. Nel frattempo, sono già altri due i candidati a salire sul trono iridato nelle prossime settimane: l’11 giugno, a Verona (NewYork), Emiliano Marsili combatterà per il titolo WBC ad interim dei pesi leggeri contro il montenegrino Dejan Zlatičanin, titolo lasciato vacante dal venezuelano Jorge Linares; il 25 giugno, invece, il ring di Londra ospiterà il match tra Andrea Scarpa ed il britannico John Wayne Hibbert, che metterà in palio il titolo WBC Silver dei pesi superleggeri, rimasto a sua volta vacante dopo la mancata difesa dell’italo-spagnolo Luca Giacon.

Come avevamo scritto qualche tempo fa, l’Italia sta dunque tornando attivamente a recitare un ruolo da protagonista all’interno del mondo della boxe professionistica. Il successo di Giovanni De Carolis sembra aver risvegliato un certo interesse per questa disciplina, ed ora tocca a Di Rocco proseguire questa fase di ascesa del movimento nazionale.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top