Beach volley, World Tour 2016, Sochi. Aspettando Lupo/Nicolai l’Italia per ora resta di legno

orsi-toth-8.5.2016.jpg

Tie break amaro per le due coppie azzurre impegnate nelle due finali per il bronzo all’Open di Sochi. Sia Ranghieri/Carambula tra gli uomini che Menegatti/Orsi Toth si devono così accontentare del quarto posto finale mentre l’attesa è tutta per Paolo Nicolai e Daniele Lupo che fra poco scenderanno in campo a caccia del primo oro stagionale.

Nella finale per il bronzo maschile Ranghieri/Carambula non sono riusciti ad esprimersi sui loro livelli abituali perdendo 2-1 contro gli statunitensi Hyden/Bourne. La coppia azzurra ha perso in volata il primo set 21-19. Anche il secondo set è stato giocato all’insegna dell’equilibrio ed ha visto il successo degli azzurri sempre 21-19. Nel tie break, però, Ranghieri e Carambula hanno mollato fin dall’inizio cedendo con il punteggio di 15-9.

Nella finale per il bronzo femminile Menegatti/Orsi Toth si sono illuse vincendo un primo set spettacolare contro le tedesche Holtwick/Semmler, sempre più bestie nere della coppia azzurra, poi si sono arrese (2-1) alla rimonta teutonica. Le italiane si sono aggiudicate il primo parziale ai vantaggi 22-20 ma nel secondo set, dopo un avvio equolibrato, sono state le tedesche a prendere il largo (21-15). Qualche errore di troppo per la coppia italiana nel tie break vinto con discreta facilità da Holtwick/Semmler con il punteggio di 15-10.

Nella finalissima femminile, appena conclusa, ancora un trionfo svizzero con Heidrich/Zumekhr che sono riuscite a battere meritatamente 2-1 (21-11, 19-21, 15-7) le spagnole Liliana/Elsa, regalando alla Svizzera il secondo successo al femminile dell’anno dopo quello di Forrer/Vergè-Deprè a Xiamen.

Tag

Lascia un commento

Top