Beach volley, World Tour 2016, Mosca. Rivincita olandese tra gli uomini, Walsh/Ross poker d’oro

nummerdor-varenhorst-30.5.2016.jpg

Hanno atteso undici mesi per prendersi la rivincita Nummerdor/Varenhorst contro gli iridati Alison/Bruno. Non avrà la stessa valenza della finale mondiale dello scorso anno, giocata sulla sabbia amica, davanti al pubblico di casa ma è comunque una vittoria molto importante e per certi versi sorprendente quella ottenuta dai due olandesi a poco più di due mesi dalle Olimpiadi e al termine di una prima fase della stagione di solo allenamento.

Nummerdor/Varenhorst hanno vinto il Grand Slam di Mosca battendo in finale 2-1 (21-19, 7-21, 17-15) Alison/Bruno in una partita rocambolesca, soprattutto al termine di un tie break pieno di emozioni come fu quello che assegnò il titolo mondiale meno di un anno fa. Sul terzo gradino del podio arriva la conferma dei polacchi Losiak/Kantor che quando sentono aria di Grand Slam quest’anno non tradiscono, visto che avevano vinto il primo a Copacabana. La coppia polacca nella gara che valeva il bronzo ha battuto 2-1 (19-21, 22-20, 15-12) gli statunitensi Gibb/Patterson.

Così le semifinali: Losiak/Kantor (Pol)-Alison/Bruno Schmidt (Bra) 0-2 (19-21, 14-21), Nummerdor/Varenhorst (Ned)-Gibb/Patterson (Usa) 2-1 (17-21, 21-16, 15-13).

In campo femminile poker d’oro per le statunitensi Walsh/Ross che si confermano coppia da battere in questa stagione dove hanno conquistato il primo posto a Rio, Fuzhou e Cincinnati, prima del trionfo sulla sabbia russa. Le statunitensi in finale hanno sconfitto in una finale “stellare” 2-0 (22-20, 21-17) le brasiliane Larissa/Talita. Terzo posto per le canadesi Pavan/Bansley che nella finale per il bronzo hanno superato 2-0 (21-16, 21-18) le brasiliane Juliana/Lima.

Così le semifinali: Walsh/Ross (Usa)-Juliana/Lima (Bra) 2-0 (21-16, 22-20), Larissa/Talita (Bra)-Pavan/Bansley (Can) 2-1 (21-15, 15-21, 15-12).

 

Lascia un commento

Top