Beach volley, World Tour 2016, Mosca. Nicolai/Lupo: giornata perfetta! Stop Carambula per infortunio

nicolai-lupo-27.5.2016.jpg

Gioia e preoccupazione si intrecciano in casa Italia al termine di una giornata ricca di emozioni e di sentimenti contrastanti. La gioia è quella di Paolo Nicolai e Daniele Lupo che centrano i quarti di finale del Grand Slam di Mosca e domani affronteranno la vincente della sfida tra i campioni del mondo Alison/Bruno e gli statunitens Hyden/Bourne. La preoccuapazione è tutta per Adrian Carambula che, dopo aver disputato un grande match contro i canadesi Binstock/Schachter, ha subito un infortunio muscolare in uno dei primi scambi della sfida contro Brouwer/Meeuwsen, ritirandosi dal torneo e mettendo a serio rischio la partecipazione al campionato europeo di Biel Bienne potrebbe dover saltare il campionato europeo in programma la prossima settimana. Problema apparentemente non grave ma da valutare. Sono queste le prime notizie che arrivano da Mosca in attesa di sapere qualcosa di più.

carambula 27.5.2016

Seconda impresa di giornata, invece, per Lupo/Nicolai che hanno battuto 2-1 la coppia numero uno del Canada, Schalk/Saxton al termine di un match dai due volti. Nel primo set gli azzurri hanno probabilmente pagato lo sforzo psicologico della sfida precedente ed hanno lasciato ben presto spazio alla coppia nordamericana che si è imposta 21-15. Nel secondo set immediata la reazione degli italiani che sono partiti forte (14-9) e non hanno mollato fino al 21-18 conclusivo. Equilibrio in avvio di tie break fino al 7-7 poi l’allungo decisivo per gli azzurri che si portano sul 10-7. I canadesi reggono fino al 12-9, poi arrivano due ace di Nicolai e l’invasione di Schalk che regala il successo alla coppia italiana (15-10).

Così i sedicesimi di finale: Virgen/Ontiveros (Mex)-Bourne/Hyden (Usa) 0-2 (16-21, 18-21), Samoilovs/Smedins (Lat)-Kapa/McHugh (Aus) 1-2 (24-22, 20-22, 8-15), Krou/Rowlandson (Fra)-Losiak/Kantor (Pol) 0-2 (18-21, 13-21), Gibb/Patterson (Usa)-Kadziola/Szalankiewicz (Pol) 2-0 (21-13, 21-18), Herrera/Gavira (Esp)-Böckermann/Flüggen (Ger) 2-0 (21-12, 21-14), Doppler/Horst (Aut)-Nummerdor/Varenhorst (Ned) 1-2 (24-22, 17-21, 11-15).

Così gli ottavi fin qui disputati: Vitor Felipe/Álvaro Filho (Bra)-Kapa/McHugh (Aus) 2-0 (21-19, 21-15), Pedro Solberg/Evandro (Bra)-Losiak/Kantor (Pol) 0-2 (18-21, 11-21), Erdmann/Matysik (Ger)-Gibb/Patterson (Usa) 1-2 (13-21, 21-19, 10-15), Semenov/Krasilnikov (Rus)-Herrera/Gavira (Esp) 0-2 (20-22, 20-22), Fijalek/Prudel (Pol)-Nummerdor/Varenhorst (Ned) 1-2 (21-15, 16-21, 12-15).

In campo femminile nessuna coppia italiana ancora in corsa dopo l’eliminazione di Menegatti/Orsi Toth per mano di Lehtonen/Lahti nel primo turno ad eliminazione diretta. Questi i risultati degli altri sedicesimi: Agatha/Barbara (Bra)-Slukova/Hermannova (Cze) 1-2 (14-21, 21-13, 15-17), Elize Maia/Duda (Bra)-Broder/Valjas (Can) 2-1 (21-13, 20-22, 15-11), Day/Kessy (Usa)-Abalakina/Syrtseva (Rus) 1-2 (14-21, 21-18, 13-15), Lane/Summer (Usa)-Kolosinska/Brzostek (Pol) 0-2 (17-21, 17-21), Meppelink/Van Iersel (Ned)-Forrer/Vergé-Dépré (Sui) 2-0 (21-11, 21-16), Holtwick/Semmler (Ger)-Matauatu/Pata (Van) 0-2 (14-21, 19-21), Liliana/Elsa (Esp)-Bawden/Clancy (Aus) 0-2 (19-21, 19-21).

Così gli ottavi: Heidrich/Zumkehr (Sui)-Lehtonen/Lahti (Fin) 2-1 (21-14, 16-21, 16-14), Juliana/Lima (Bra)-Slukova/Hermannova (Cze) 2-1 (21-18, 19-21, 15-13), Ukolova/Birlova (Rus)-Elize Maia/Duda (Bra) 0-2 (19-21, 17-21), Walsh/Ross (Usa)-Abalakina/Syrtseva (Rus) 2-0 (21-14, 21-13), Ludwig/Walkenhorst (Ger)-Kolosinska/Brzostek (Pol) 1-2 (15-21, 21-16, 8-15), Pavan/Bansley (Can)-Meppelink/Van Iersel (Ned) 2-1 (19-21, 21-12, 15-8), Borger/Büthe (Ger)-Matauatu/Pata (Van) 2-0 (21-14, 21-17), Larissa/Talita (Bra)-Bawden/Clancy (Aus) 2-0 (21-15, 21-15).

Juliana/Lima (Bra)-Heidrich/Zumkehr (Sui), Walsh/Ross (Usa)-Elize Maia/Duda (Bra), Pavan/Bansley (Can)-Kolosinska/Brzostek (Pol), Larissa/Talita (Bra)-Borger/Büthe (Ger).

Lascia un commento

Top