Basket, Serie A Playoff 2016: Reggio Emilia-Avellino atto primo, sarà grande equilibrio?

Polonara-3-basket-Reggio-Emilia-Roberto-Muliere.jpg

Saranno la Grissin Bon Reggio Emilia e la Sidigas Avellino ad aprire il programma delle semifinali playoff. Sulla carta questa è la serie che promette il maggior spettacolo ed equilibrio rispetto all’altra tra Milano e Venezia, visto che si sfidano la seconda e la terza della regular season.

Entrambe arrivano da un 3-0 molto convincente nei quarti di finale contro Sassari e Pistoia e dunque non sono imbattute fino ad ora nei playoff. Gara 1 potrebbe essere già un momento molto importante della serie, soprattutto in caso di successo di Avellino, che riuscirebbe a ribaltare immediatamente il fattore campo, mettendo Reggio Emilia già con le spalle al muro.

Una gara 7 (in semifinale come in finale non si gioca più al meglio delle cinque partite) è ipotizzabile in questa serie, visto che sono due formazioni che in casa non perdono praticamente mai. La Grissin Bon ha lottato fino alla penultima giornata con Milano per il primato in classifica, ma nello stesso tempo si è dovuta difendere dall’assalto di un Avellino semplicemente straordinaria dal mese di gennaio in poi con una risalita in classifica, che l’ha portata al terzo posto e ad un passo dal secondo.

I precedenti in stagione sono tre: due in campionato con vittorie casalinghe (a Reggio Emilia 87-68 e ad Avellino 75-67) ed uno nella semifinale di Coppa Italia con la vittoria della Sidigas per 94-87.

In un’intervista al Resto del Carlino il tecnico della Grissin Bon, Max Menetti fa capire che la parola Scudetto in casa Reggio Emilia non fa paura: “Io penso che nessuno di noi debba aver paura di dire che giochiamo per vincere lo scudetto. D’altronde mi guardo intorno e vedo che nessuna delle 4 semifinaliste si nasconde. La verità è che l’anno scorso la nostra cavalcata fu un po’ una sorpresa. Ora, invece, conosciamo quello che ci aspetta. Sappiamo che è dura, ma non abbiamo paura”.

Non si tira indietro neanche Pino Sacripanti, che nella conferenza stampa pre-gara parla così della serie con Reggio Emilia: “Vogliamo la finale, sappiamo però di partire con un punto di sfavore che è rappresentato dal fattore campo. Dovremo essere bravi a provare a violare il loro fattore campo e, soprattutto, salvaguardare il nostro”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

Foto di Roberto Muliere

Lascia un commento

Top