Basket, Eurolega 2016: le quattro finaliste ai “Raggi X”

CSKA-Mosca_basket_Twitter.jpg

Alla Mercedes Benz Arena di Berlino, è tutto pronto.

La Final Four 2016 dell’Eurolega di basket sta per cominciare con le protagoniste pronte a scendere sul parquet tedesco per contendersi il trofeo cestistico più ambito dai club del Vecchio Continente.

Le compagini russe del CSKA Mosca e del Lomokotiv Kuban, i turchi del Fenerbahce e gli spagnoli del Laboral Kutxa Vitoria.

Andiamo a conoscere meglio i quattro team:

CSKA Mosca: una delle favorite della competizione già ai nastri di partenza, non ha certo tradito le aspettative. 13 Final Four in 14 stagioni fanno capire il valore di Teodosic, De Colo e soci. Dalle Top 32 ai playoff sono sempre stati dominanti passeggiando nettamente anche sull’ostacolo Stella Rossa.

Lokomotiv Kuban: esordienti assoluti a questo livello, i russi si sono dimostrati senza ombra di dubbio davvero bravissimi; soprattutto nel produrre una mole di gioco difensivo adatta a contenere qualsiasi tipo di avversario. Delaney è la star del gruppo guidato e costruito in maniera coriacea da Bartzokas.

Fenerbahce: il collettivo di Obradovich vuole fare la storia diventando il primo club turco della storia a vincere l’Eurolega, ma farlo non sarà per nulla semplice. Certo, la facilità con cui i gialloneri hanno battuto il Real Madrid (detentore del titolo) ha fatto paura a molti visto anche il rendimento stagione di calibri come il capitano azzurro Gigi Datome e Nikola Kalinic, senza dimenticare però anche il talento di Ekpe Udoh

Laboral Kutxa Vitoria: senza nè Barcellona nè Real, a tenere il basket spagnolo in piedi ci hanno pensato i baschi; che peraltro tornano dopo otto anni a calcare un palcoscenico di questo livello. Trascinati da Ioannis Bourousis, i ragazzi di Velimir Perasovic potrebbero costituire una bella sorpresa, magari puntando sulla proverbiale capacità di catturare più rimbalzi di tutti in Europa.

Foto: CSKA Twitter Officlal

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top