Badminton, Rio 2016: Jeanine Cicognini vola alle Olimpiadi, Italia a quota 200

cicognini-FIBa-1.jpg

La rappresentativa italiana alle Olimpiadi di Rio 2016 tocca quota 200 atleti, grazie alla qualificazione di Jeanine Cicognini nel badminton. L’azzurra è riuscita infatti a piazzarsi in 56esima posizione nella Race to Rio, la 28esima utile per ottenere il pass a cinque cerchi. Fondamentali per questo risultato sono stati i punti conquistati a Kingston e Manatthan Beach, dove la rappresentante del Bel Paese ha conquistato la medaglia d’oro.

Grande soddisfazione anche per il presidente FIBa Alberto Miglietta, che nell’intervista riportata dal sito ufficiale del CONI dichiara: E’ stato un percorso insidioso e ricco di difficoltà legate ad un incredibile innalzamento del livello tecnico nel palcoscenico mondiale. Siamo consapevoli che c’è tanto lavoro da fare per essere competitivi e in questo quadriennio abbiamo messo le basi per il futuro tramite un importante progetto rivolto ai giovani e incentrato sulle prossime edizioni dei Giochi. E’ innegabile che volevamo essere nuovamente alle Olimpiadi, respirare ancora quell’aria speciale che solo i Giochi Olimpici possono offrirti e per questo dobbiamo ringraziare il CONI che tramite la preparazione olimpica ci ha supportato in ogni modo e il Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, sodalizio che ha creduto nel Badminton e nei suoi valori”.

Come espresso in precedenza, si tratta della 200esima qualificazione azzurra alle Olimpiadi di Rio, ecco tutte le discipline con i relativi pass:

Nuoto (9 pass individuali: Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti 1500 sl; Federica Pellegrini 200 sl; Simone Sabbioni 100 d; Luca Dotto 100 sl, Matteo Rivolta 100 farfalla, Federico Turrini 400 misti, Ilaria Bianchi 100 farfalla, Martina Carraro 100 rana- 20 carte olimpiche – 4×100 sl m e f – 4×100 mista m e f – 4×200 sl f);

Canottaggio (14 carte olimpiche – due senza, due di coppia PL, quattro senza, quattro senza PL, doppio);

Pallavolo (carta olimpica per la squadra maschile, 12 unità);

Vela (11 carte olimpiche – di cui 7 già attribuite a titolo individuale – in 8 classi: Laser Radial d, Laser Standard m Francesco Marrai, RS:X Mattia Camboni, RS:X d Flavia Tartaglini, 49er FX Giulia Conti e Francesca Clapcich, Nacra 17 Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, 49er 2 u, Finn 1 u);

Tiro a Volo (9 carte olimpiche già attribuite a titolo individuale: Trap 3 (2 uomini e una donna, Massimo Fabbrizi, Giovanni Pellielo, Jessica Rossi), Double Trap (2 uomini, Antoninò Barilla e Marco Innocenti), Skeet 4 (2 uomini e 2 donne, Luigi Lodde e Gabriele Rossetti, Diana Bacosi e Chiara Cainero);

Tiro a Segno (5 carte olimpiche – Carabina 10 metri d, Carabina 3 p. m, 2 Pistola libera m, Carabina 50 metri m);

Ginnastica artistica (5 carte olimpiche d, un pass individuale nel maschile con Ludovico Edalli);

Ginnastica ritmica (5 carte olimpiche d, un pass nell’individuale con Veronica Bertolini);

Tiro con l’Arco (4 carte olimpiche – 3 m e 1 d);

Nuoto di Fondo (3 pass individuali: Simone Ruffini, Federico Vanelli, Rachele Bruni nella 10 km);

Pugilato (5 pass individuali: Valentino Manfredonia 81 kg, Clemente Russo 91kg., Vincenzo Mangiacapre kg.69, Manuel Cappai kg.49, Irma Testa 60 kg);

Scherma (14 qualificazioni così suddivise: 2 pass individuali nel fioretto femminile: Elisa Di Francisca e Arianna Errigo; 2 pass individuale nella sciabola maschile: Aldo Montano e Diego Occhiuzzi; 1 pass individuale nella spada femminile – Rossella Fiamingo – 9 carte olimpiche – squadre di fioretto e di spada maschile, squadra di sciabola femminile);

Tuffi (7 pass individuali – Trampolino 3 metri d – Tania Cagnotto e Maria Marconi – e Trampolino 3 m u – Andrea Chiarabini e Michele Benedetti – e piattaforma d – Noemi Batki, Trampolino 3 metri sincro u – Giovanni Tocci – e d – Francesca Dallapè);

Pentathlon Moderno (2 pass individuali: Riccardo De Luca, Alice Sotero);

Lotta (una carta olimpica, stile libero categoria 65 kg);

Canoa (due carte olimpiche, K1 slalom maschile e femminile);

Ciclismo (9 carte olimpiche – 5 prova su strada m di cui 2 valide anche per la crono m, 4 inseguimento a squadre f, 1 pass individuale nell’omnium maschile: Elia Viviani);

Atletica (17 pass individuali: Eleonora Giorgi, Libania Grenot, Gloria Hooper, Anna Incerti, Antonella Palmisano,Yadisleidy Pedroso, Elisa Rigaudo, Valeria Straneo, Alessia Trost, Marco De Luca, Fabrizio Donato, Marco Fassinotti, Daniele Meucci, Ruggero Pertile, Gianmarco Tamberi, Silvano Chesani, Veronica Inglese);

Nuoto sincronizzato (9 carte complessive per la squadra femminile, di cui 2 pass individuali per il duo femminile composto da Linda Cerruti e Costanza Ferro);

Sport Equestri (3 carte olimpiche per binomi nel completo, una carta olimpica per un binomio nel salto, una carta olimpica per un binomio nel dressage);

Pallanuoto (2 carte olimpiche per la squadra femminile e per la squadra maschile, 26 unità totali).

Pesistica (2 carte olimpiche, una nel maschile e una nel femminile).

Badminton (1 pass individuale per Jeanine Cicognini).

Foto: FIBa

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top