Atletica, Mondiali marcia a squadre. Alex Schwazer: “E’ facile giudicare. Mi sono messo alle spalle il passato”

Alex-Schwazer-Atletica-Pagina-FB-Schwazer.jpg

Traendo spunto da una celebra frase di Enzo Tortora “Dove eravamo rimasti?” Alex Schwazer ha risposto ai microfoni Rai dopo aver vinto la 50 km dei Mondiali a squadre di marcia 2016, nello splendido scenario di Roma, dicendo che: “Eravamo rimasti in una situazione molto brutta. Son contento oggi perché non è mai facile tornare alle gare dopo 4 anni. Oggi sono andato molto bene e non era molto facile. Ho cercato di stare concentrato e sono contento già da un pezzo di come stanno andando le cose. E’ stato bellissimo gareggiare qui a Roma e ringrazio il pubblico e i miei compagni di squadra per avermi sostenuto. Bella la prova di tutti noi atleti che volevamo vincere”.

Io non guardo più indietro, nel bene e nel male ed ho nuovi obiettivi e nuovi traguardi – ammette Alex – E’ facile giudicare. Dico che se la squalifica a vita fosse entrata in vigore per tutti gli atleti che sono stati davanti me non mi sarei dopato. Ora mi chiedo: chi è che ha perso più nel doping? Io o voi? – la chiosa del marciatore italiano.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Alex Schwazer

Lascia un commento

Top