Atletica, azzurri verso Rio: Sonia Malavisi nell’asta sale a 4,50, personale e minimo olimpico

Sonia-Malavisi-personale.jpg

Nel meeting di Castiglione della Pescaia, prima tappa del neonato circuito nazionale, Sonia Malavisi centra il proprio primato personale nel salto con l’asta, raggiungendo la quota di 4,50 metri, valicata al terzo tentativo.

Per la 21enne romana si tratta di un miglioramento di 5 cm e della seconda misura di sempre nel nostro Paese, dopo il record di Anna Giordano Bruno, fissato in 5,60; la finanziera, nell’occasione, ottiene anche il minimo di partecipazione per le Olimpiadi di Rio.

Una conferma importante, quella odierna, per Malavisi che già nella stagione indoor aveva dimostrato le proprie indubbie qualità e che lascia presagire un resto di stagione in crescita, in modo tale da convincere il CT Massimo Magnani dell’opportunità del viaggio in Brasile per l’azzurra.

Sonia Malavisi si era rivelata nel 2013, con una bella medaglia di bronzo agli Eurojunior, con 4,42, notevole misura per un’allora diciottenne; la sua crescita tecnica è stata rallentata anche da alcuni infortuni.

Rieti è sempre stata un toccasana per l’astista romana che, negli scorsi due anni, ha stabilito le proprie migliori misure allo stadio “Raoul Guidobaldi”, compreso il 4,45 che rappresentava il suo personale fino a qualche minuto fa. Il 2016, aperto con il proprio nuovo limite indoor di 4,40 ad Ancona ha, ora, portato in serbo una misura che rappresenta uno spartiacque importante nella carriera dell’atleta delle Fiamme Gialle.

La speranza è che anche la “storica” rivale delle categorie giovanili, Roberta Bruni, si lasci alle spalle i propri problemi fisici e torni a sfidare la corregionale ad altezze sempre più elevate.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.pessoni@oasport.it

Foto:Elena Scarpellini/Pagina FB Sonia Malavisi

Lascia un commento

Top