Volley, Serie A1 femminile – Finale Scudetto: si torna in campo, Conegliano per l’ipoteca, Piacenza per il pareggio

Imoco-Conegliano-2.jpg

Si torna in campo per la Finale Scudetto di volley femminile. Stasera (ore 20.30, diretta tv su RaiSport) si spalancheranno le porte del PalaBanca per la gara2 tra Piacenza e Conegliano. Si riparte dal netto successo casalingo delle venete che due giorni fa hanno surclassato le avversarie di turno con un deciso 3-0, sinonimo di uno strapotere che potrebbe manifestarsi anche in questa giornata.

Il pubblico di casa proverà a spingere la Nordmeccanica, motivata al riscatto e decisiva a trascinare la serie almeno fino a gara4, potendo contare ancora del fattore campo in gara3 in programma sabato sera. Le Pantere, invece, vogliono spegnere sul nascere le velleità delle ragazze di coach Gaspari, involandosi sul 2-0 che metterebbe una seria ipoteca sul primo scudetto della Imoco.

I valori si sono totalmente invertiti rispetto alla Finale del 2013, sempre tra le due squadre e vinta da Piacenza che conquistò così il primo tricolore della sua storia.

 

Il muro delle ragazze di coach Mazzanti, alla caccia del bis scudetto dopo il miracolo dello scorso anno con Casalmaggiore, è stato risolutore l’altro ieri e proprio questo fondamentale dovranno combattere le emiliane. Limitando le stampatone di Ortolani e compagne allora ci potrebbe essere ancora partita, soprattutto se le padrone di casa sfrutteranno al meglio il servizio e se avranno l’apporto fondamentale di Meijners e Sorokaite, letteralmente sparite in gara1 dove non sono bastate le performance di Belien e Bauer.

Non vorranno eclissarsi, invece, proprio la Ortolani e Robinson, le eroine del primo successo nell’atto conclusivo del campionato. Saranno importanti come sempre le difese di Monica De Gennaro, la grinta della capitana Valentina Arrighetti, la classe delle big Adams e Glass. La curiosità è però tutta sulla stella Brakocevic, comparsa a sorpresa in panchina alla vigilia di gara1: scenderà in campo a soli quattro mesi dal parto? Le condizioni fisiche di Easy sono sempre più avvolte nel mistero.

 

(foto Roberto Muliere)

Lascia un commento

Top