Volley, Serie A1 femminile – Finale Scudetto: Conegliano non fa festa, Piacenza riapre la serie

13082061_10207779811806530_727100397_n.jpg

Piacenza non ci sta a fare da vittima sacrificale e non presta il suo PalaBanca alla festa di Conegliano. La Nordmeccanica sconfigge la Imoco per 3-1 (23-25; 25-21; 25-22; 26-24) nella gara3 della Finale Scudetto, riaprendo la serie sul 2-1 per le venete che ora potranno conquistare il primo tricolore della loro storia davanti al proprio pubblico del PalaVerde nella gara4 in programma lunedì sera.

Le Pantere, dove aver dominato per 3-0 i primi due incontri, sembravano avviarsi verso l’apoteosi quando conquistavano il primo set in rimonta. Sotto di quattro punti anche nel secondo set, riuscivano a rientrare prima del rush finale di Piacenza. In quel momento le ragazze di coach Gaspari hanno creduto di poter fare le scarpe alle avversarie più accreditate, schiacciate poi anche nel terzo set. Sotto 2-1 Conegliano ha provato a rientrare ma si è fatta beffare ai vantaggi del quarto set. Forse un fuoco di paglia delle emiliane, ma almeno la serie è riaperta. Difficile dire se può essere l’inizio di una rimonta.

A fare la differenza le prestazioni superlative di Flo Meijners (23 punti) e Indre Sorokaite (22), riscattatesi dopo le prove opache dei giorni scorsi. In doppia cifra anche la centrale Yvon Belien (12, 3 muri), 8 punti a testa per Marcon e Melandri, Ognjenovic in cabina di regia, Leonardi e Valeriano alternatesi da libero.

A Conegliano non sono bastati i 21 punti di Kelsey Robinson, Megan Easy è tornata titolare (16), Serena Ortolani si è fermata a 15, doppia cifra per la centrale Rachael Adams (10, 3 muri) ma la festa scudetto è rimandata.

 

(foto Roberto Muliere)

Lascia un commento

Top