Volley, Champions League – Trento all’assalto della Coppa: i Campioni d’Italia ai raggi X tra speranze, storia e punti di forza

Trento-Champions-League-volley-m.jpg

Nel weekend si disputerà la Final Four della Champions League 2015/2016 di volley maschile. A Cracovia (Polonia) le quattro migliori formazioni del Vecchio Continente si daranno battaglia per salire sul tetto d’Europa.

L’Italia riporta due squadre all’appuntamento decisivo e sabato 16 aprile (ore 19.30) si sfideranno Trento e Civitanova in un derby intensissimo che vale l’accesso alla Finale, da giocare poi contro la vincente di Zenit Kazan vs Asseco Resovia. Analizziamo Trento ai raggi X scoprendo stato di forma, formazione titolare, com’è andata la stagione e la storia del club in Champions League.

 

STATO DI FORMA – Trento si presenta all’appuntamento reduce da due cocenti sconfitte patite contro Modena nella semifinale scudetto. I Campioni d’Italia sono a serio rischio eliminazione, il tricolore è appeso a un filo ma la Final Four di Champions League è l’evento più importante della stagione, raggiunto con grande merito e in cui ottenere il risultato di prestigio.

Nelle difficoltà e nelle gare che contano, quelle decisive da dentro o fuori, Trento ha sempre saputo dare il meglio di sé. Succederà anche questa volta? Era già successo nei quarti di finale contro il Belogorie Belgorod, giocati senza Djuric e Lanza.

 

FORMAZIONE TITOLARE – Simone Giannelli in cabina di regia; Mitar Djuric l’opposto; Solé e Van De Voorde al centro; di banda gli unici dubbi per capire se recupererà Filippo Lanza, capitano che potrebbe giocare in coppia con Tine Urnaut, altrimenti affiancato da Oleg Antonov; Massimo Colaci il libero.

In panchina coach Rado Stoytchev, autore di un altro miracolo alla guida di Trento. Un gioco spumeggiante, grinta, cuore, accorgimenti tecnici rilevanti, una guida imperturbabile e concreta. Matey Kaziyski non potrà essere della partita (è arrivato dopo la chiusura dei tesseramenti).

 

TIPOLOGIA DI GIOCO – Trento è una squadra molto aggressiva, non molla mai su ogni pallone, rimane sempre attaccata alla partita e crede sempre nella vittoria. Il carattere è il punto di forza del sodalizio guidato da Diego Mosna mentre tecnicamente è il servizio l’arma in più degli uomini di Stoytchev che possono sfruttare al meglio la fantasia di Giannelli e dei buoni talenti in fase offensiva. Occhio a una ricezione solitamente molto precisa e solida.

 

CAMPIONI D’EUROPA – Trento è entrata nella storia della Champions League vincendo il trofeo per ben tre volte consecutive (2009, 2010 e 2011).

La prima volta non si scorda mai: a Praga l’apoteosi contro l’Iraklis Thessaloniki eliminando Civitanova in semifinale, avversario anche questa volta. Il bis l’anno successivo a Lodz, proprio in Polonia come succederà in questo weekend, surclassando la Dinamo Mosca nell’atto conclusivo.

La tripletta arrivò da organizzatori della Final Four: il PalaOnda di Bolzano applaudì gli eroi di Stoytchev che ebbero la meglio sullo Zenit Kazan, proprio la superfavorita per il trionfo dell’edizione 2015/2016. Fu proprio quella l’ultima Champions League conquistata da una squadra italiana.

 

PARTECIPAZIONI ALLA FINAL FOUR – Trento disputerà la Final Four di Champions League per la quinta volta su sette partecipazioni. I Campioni d’Italia tornano tra le grandi d’Europa dopo quattro anni d’assenza, quando nel 2012 persero contro lo Zenit Kazan, unica volta in cui non hanno alzato al cielo il trofeo.

 

IL PERCORSO DI TRENTO NELLA CHAMPIONS LEAGUE 2015/2016 – I dolomitici si sono resi protagonisti di una cavalcata trionfale. Primo posto nella Pool C perdendo solo una partita sul campo del Tours. Tutto facile negli ottavi di finale contro i belgi del Volley Asse-Lennik, poi l’impresa nei quarti di finale quando sconfissero il blasonato Belogorie Belgorod grazie a una doppia vittoria: un sonoro 3-0 casalingo e poi hanno violato il campo russo al tie-break nonostante le pesanti assenze di Lanza e Djuric.

 

Articoli correlati:

Champions League – Final Four: tabellone, programma, orari e tv: Trento e Civitanova per la Coppa a Cracovia

Champions League – Italia a caccia della Coppa: Trento e Civitanova, che sfida in semifinale. Kazan favorito

Lascia un commento

Top