Volley, Champions League femminile – Final Four: Casalmaggiore sogna l’impresa, Kazan favorita con Del Core, Istanbul al derby

Casalmaggiore-volley-femminile-Roberto-Muliere.jpg

 

Il weekend tanto atteso è arrivato. Montichiari è tinta a testa per ospitare la Final Four della Champions League 2016 di volley femminile. Il PalaGeorge della cittadina bresciana accoglierà con emozione gli atti conclusivi della massima competizione continentale che ritorna in Italia dopo addirittura 7 anni di assenza.

La Pomì Casalmaggiore sarà padrona di casa. Dopo un girone eliminatorio di ferro, vinto contro colossi del calibro dell’Eczacibasi Istanbul (Campione in uscita) e del Sopot, le Campionesse d’Italia ha avuto l’onore e l’onore di organizzare la Final Four. Le ragazze di coach Barbolini, già vincitore della Champions League per due volte (1996 con Matera, 2006 con Perugia, 2016… è quello che sperano tutti i tifosi) sono chiamate a un’autentica impresa contro le più forti corazzate d’Europa.

Sabato 9 aprile le semifinali, domenica 10 aprile le finali: tutto in diretta tv su Mediaset Premium.

 

Le giocatrici in rosa si presentano all’appuntamento dopo aver saltato di diritto i due turni ad eliminazione diretta e con il secondo posto in campionato. La semifinale di oggi pomeriggio contro la Dinamo Kazan si preannuncia difficilissima: le russe hanno vinto il titolo nel 2014 e sono più forti che mai.

Casalmaggiore schiererà Carli Lloyd in cabina di regia, Margareta Kozuch l’opposto, di banda Valentina Tirozzi e Francesca Piccinini (che di Champions League è autentica esperta, trionfatrice anche in Italia nel 2009 con la sua Bergamo portata più volte sul tetto d’Europa), al centro Lauren Gibbemeyer e Jovana Stenovic, Imma Sirressi il libero.

Dall’altra parte della rete, però, si presenta uno squadrone. Antonella Del Core, capitana della nostra Nazionale, giocherà la sua ultima Final Four della carriera e sarà affiancata dalla stella indiscussa Ekaterina Gamova senza dimenticarsi di altre giocatrici top come Elitsa Vasileva ed Evgeniya Startseva. La Dinamo Kazan è probabilmente la squadra più accreditata per alzare al cielo la Coppa, ai quarti di finale ha già demolito Piacenza e ora cerca il bis contro una squadra italiana.

 

L’altra semifinale sarà l’attesissimo derby turco tra il VakifBank e il Fenerbahce. Da una parte coach Giovanni Guidetti che ha vinto la Champions League alla guida del club di Istanbul nel 2011 e nel 2013, dall’altra Marcello Abbondanza che non ha mai vinto il trofeo. Incontro tesissimo e di grande qualità: Lucia Bosetti vestirà la casacca gialloblu e proverà a dimostrare il proprio valore dopo l’esclusione dalla Nazionale, giocherà la stella Kim Yeon-Koung che ha finora trascinato il club, da non sottovalutare Skouropa e Mihajlovic. Il VakifBank risponderà però con le fortissime olandesi Lonneke Sloetjes, la Campionessa del Mondo Kimberly Hill, il talento di Milena Rasic.

 

 

 

 

(foto Roberto Muliere)

 

Lascia un commento

Top