VIDEO – Nuoto, Assoluti Riccione 2016: il film della prima giornata. Dotto: “Ho voluto strafare”

20160319_Pmes_Dotto-Luca_ROQ7493.jpg

RICCIONE – Prima giornata di finali agli Assoluti 2016 di nuoto. In apertura Simone Sabbioni vola nei 100 dorso e timbra il nuovo record italiano in 53”34. Ovviamente soddisfatto, il padrone di casa rivela tuttavia di poter scendere ancora. “Sono un patacca”, in puro stile romagnolo.

Poi è la volta dei 100 dorso, questa volta al femminile, in cui la neocontessa Carlotta Zofkova Costa (da poco riconosciuta dal padre, un conte francese per l’appunto) vince pur senza brillare in 1’00”91. Non arrivano grandi segnali in vista della staffetta mista olimpica, complice un’inusuale fatica.

1500 stile libero di gloria. Non tanto per Gregorio Paltrinieri, che a RaiSport manifesta tutta la propria delusione per un 14’42”91 che comunque solo pochi(ssimi) hanno nelle gambe a livello mondiale, quanto per il gemello Gabriele Detti, che abbassa ulteriormente il suo personale a 14’46”48. Il livornese non vuole fermarsi qua.

Infine, Luca Dotto. Padrone della gara regina in 48”40, più lento rispetto al mattino ma comunque qualificato per Rio 2016. “Ho voluto strafare – ammette – ma questo 48”0 ce l’ho. Ho capito di essere cambiato e sono ottimista verso Londra e Rio“. Preoccupa, però, la chiosa finale sulla staffetta: la 4×100 sl maschile è in difficoltà.

Interviste a cura di Enrico Spada/OA Sport

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Pasquale Mesiano/DeepBlueMedia

Lascia un commento

Top