Tennis, WTA Charleston-Katowice: vittorie per Errani e Giorgi ed ottavi e quarti di finale conquistati

sara-errani-supetennis.jpg

Buone notizie dal circuito WTA per i colori azzurri del tennis femminile. Sara Errani e Camila Giorgi, infatti, hanno conquistato, rispettivamente nel torneo di Charleston e di Katowice, gli ottavi ed i quarti di finale sconfiggendo Yaroslava Shvedova per 6-0 6-3 ed Ekaterina Alexandrova 4-6 6-2 6-4. Sarita ora dovrà vedersela con la vincente del confronto tra Jana Cepalova e Samantha Stosur (testa di serie numero 10) mentre in Polonia Camila affronterà la belga Kirsten Flipkens (testa di serie numero 9).

Partendo dal match della Errani, l’amata terra ha avuto un effetto tonificante sul tennis dell’azzurra che dopo le sofferenze degli incontri sul cemento americano ha ritrovato il proprio smalto su una superficie, a lei, più congeniale seppur di colore verde. Nel primo set basta vedere il parziale 6-0 per valutare l’andamento della frazione: dominio assoluto nello scambio per Sarita che, sfruttando abilmente i ritmi più lenti particolarmente adatti alle caratteristiche del campo, gestisce a proprio piacimento i  colpi, strappando la battuta alla rivale in ben 3 occasioni e concedendo solo due palle break sul 5-0.

Nel secondo set, l’efficacia al servizio della kazaka resta decisamente scarso ma anche le percentuali dell’azzurra calano drasticamente. Ne consegue un parziale condito da tantissimi break (8 in totale) e in cui la maggiore efficacia della Errani in risposta si rivela decisiva per il conseguimento del successo finale per 6-3 dopo 1 ora e 10 minuti di gioco.

Venendo alla partita della Giorgi, l’andamento della stessa è stato decisamente più altalenante di quello di Sara. Come al solito, lo sviluppo dell’incontro ha avuto momenti di luce e buio per la tennista di Macerata che, al cospetto di un’avversaria non certo irresistibile (n.264 WTA), ha sofferto più del previsto. Nel primo parziale, Camila concede subito nel game d’apertura il break alla Alexandrova che poi è abile ad annullare 5 break point nel gioco successivo. La marchigiana riesce a pareggiare lo score nel sesto game ma i troppi errori le impediscono di trovare la giusta continuità di rendimento e dopo essersi salvata sul 3-3 (4 palle break annullate) si arrende nel nono gioco consegnando le chiavi del set, vinto 6-4 dalla rivale.

Nella seconda frazione, la Giorgi alza il livello del suo tennis, essendo molto più regolare nei propri turni di servizio e mantenendo aggressività in risposta. Un atteggiamento, quello dell’azzurra, che viene premiato e valso un facile 6-2 in 34′. Nel terzo e decisivo set, dopo uno scambio di break e controbreak nella fase centrale dello stesso gli ultimi game sono quelli in cui le due giocatrici giocano il tutto per tutto. Camila riesce a fare la differenza, strappando la battuta alla Alexandrova nel decimo gioco, assai combattuto, nel quale al sesto match point riesce ad avere la meglio della resistenza della giovane russa.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Supertennis

Lascia un commento

Top