Tennis: Camila Giorgi rifiuta la Fed Cup e rompe con la FIT

pagina-fb-camila-giorgi.jpg

Come da breve comunicato apparso sul proprio sito Camila Giorgi ha confermato che non parteciperà alla sfida di Fed Cup contro la Spagna, playoff per restare nel World Group che si terrà a Lleida tra il 16 e il 17 Aprile.

La marchigiana ha preferito alla maglia azzurra le qualificazioni del torneo di Stoccarda ed è una decisione che ha ovviamente contrariato la Federazione. Questo rifiuto da parte di Camila rompe definitivamente i rapporti con la FIT, che ora potrebbe prendere seri provvedimenti nei confronti dell’azzurra.

Giorgi che ora rischia una pesante squalifica a tempo indeterminato in Fed Cup, proprio come era accaduto nel 2008 a Simone Bolelli, che decise di non partecipare alla sfida di Coppa Davis con la Lettonia. I rapporti di Camila e del suo staff con la FIT non sono mai stati idilliaci, ma le ultime convocazioni in nazionale sembravano aver appianato le divergente, ovviamente prima di questa presa di posizione.

La speranza è quella che la situazione possa risolversi, anche perchè l’Italia rischia di perdere una giocatrice comunque importante e soprattutto giovane e con ancora ampi margini di miglioramento. Inoltre sul cemento dopo Roberta Vinci, Camila è sicuramente la giocatrice più affidabile. Adesso non resta che attendere la definitiva risposta da parte della FIT per capire il destino della 24enne di Macerata.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

Foto pagina FB Camila Giorgi

One thought on “Tennis: Camila Giorgi rifiuta la Fed Cup e rompe con la FIT”

  1. ale sandro scrive:

    Ingenuamente spero in un pescione d’aprile. Non è davvero una bella notizia, e non mi stupisce neppure più di tanto, viste certe dinamiche negli ultimi anni. Solo mi lascia perplesso che la tennista voglia così rinunciare anche ai Giochi. Perchè dubito che ci possa essere un ricongiugimento a breve termine visto il tipo di comunicato, dove si anticipa addirittura l’eventuale sanzione.

Lascia un commento

Top