Surf: la crescita esponenziale di Leonardo Fioravanti con vista su Tokyo 2020

surf-leonardo-fioravanti.jpg

Battere la leggenda dello sport che ami e che nello stesso tempo è anche il tuo mito, è un qualcosa che difficilmente si dimentica e quasi sicuramente Leonardo Fioravanti non scorderà mai il momento di quando a soli 18 anni è riuscito a sconfiggere Kenny Slater, 11 volte Campione del Mondo.

Questo ragazzo romano sta scrivendo nuove pagine di uno sport che sta diventando famoso in Italia grazie alle fantastiche imprese dello stesso Leonardo. La vittoria su Slater è la conferma di come il surfista romano sia ormai uno dei migliori prospetti al mondo in questo sport e un possibile dominatore negli anni futuri.

L’ultimo riconoscimento in ordine di tempo per Fioravanti è la wild card (la seconda consecutiva) per partecipare alla quarta tappa della World Surf League dal 10 al 21 maggio a Rio de Janeiro per “Oi Rio Pro” al quale saranno presenti tutti i migliori surfisti del mondo. “Sono pronto ad affrontare nuovamente i migliori del pianeta, sarà divertente. Non ho mai surfato lì, ma sono sicuro che sarà divertente. Sono stato tante volte in Brasile e mi piace molto come paese” dichiara il romano alla Gazzetta dello Sport

Brasile, Rio de Janeiro e dunque Olimpiadi 2016, le ultime senza il surf, che entrerà a far parte dei Giochi Olimpici dall’edizione del 2020 a Tokyo. Proprio questo è il grande obiettivo di Leonardo, che tra quattro anni potrebbe essere uno dei principali indiziati a salire per la prima volta nella storia di questo sport su un podio olimpico. La crescita del romano è stata esponenziale con la vittoria lo scorso anno nel Mondiale Under 18 e poi gli attuali riconoscimenti internazionali. Quattro anni per diventare il più forte, questa la missione non impossibile di Leonardo Fioravani

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

Foto pagina FB di Leonardo Fioravanti

Tag

Lascia un commento

Top