Superbike, Round Olanda 2016, gara-1: graffio di Rea, Davies 2° e Hayden 3°. Fuori dai giochi Sykes

Rea-Superbike-Fabio-Bosi.jpg

Continua inesorabile il percorso vincente di Jonathan Rea in sella alla sua Kawasaki ZX-10R. Il campione del mondo 2015 si è infatti aggiudicato gara-1 del round di Assen precedendo in una corsa appassionante la Ducati di Chaz Davies di 1″662 e la Honda di Nicky Hayden di 5″365. Un successo che rafforza la leadership del nordirlandese e porta a quota 4 i successi di manche stagionale ed a 7 i podi consecutivi. Davvero una continuità di rendimento spaventosa.

Una run, come detto, appassionante che ha visto la Rossa di Davies dettare il ritmo per buona parte della gara, facendo valere le sue staccate estreme ed un Rea attento alla gestione degli pneumatici. Una condizione di difficile interpretazione per tutti i piloti, trovatisi per la prima volta a girare sull’asciutto dopo le prove sotto la pioggia dei giorni scorsi. Anche in questo caso è stato il pilota della Kawasaki ad essere quello più lucido, facendo la differenza nelle ultime tornate. Una vittoria, comunque, non semplice sia per il coriaceo Davies ma anche per un Mark Van der Mark, in sella alla Honda, davvero mai domo e molto determinato a centrare il bersaglio grosso davanti al pubblico di casa. Tuttavia l’eccesso di foga, a due giri dal termine, è costato caro al 23enne olandese che ha visto sfumare sul più bello i suoi propositi. Eccessi di cui si è reso protagonista anche l’autore della pole position Tom Sykes che, nel tentativo di sopravanzare il suo teammate, è andato incontro ad un grave errore di valutazione in frenata, all’ingresso dell’ultima chicane, finendo mestamente fuoripista. Un ritiro pesante per Sykes in termini di classifica generale, per la vittoria di Rea ed il secondo posto di Davies. 

Da rimarcare la grande prova della MV Agusta che, con Leon Camier, ha conquistato una grandiosa quarta posizione, premiando i grandi sforzi della squadra italiana. Rimanendo ai nostri colori, ottima prova di Lorenzo Savadori su Aprilia, sesto al traguardo e molto convincente nella prima metà di gara mentre un altro zero per Davide Giugliano che continua il suo periodo nero.

ORDINE DI ARRIVO GARA-1

Immagine

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto di Fabio Bosi

Lascia un commento

Top