Scherma, Mondiali a squadre 2016: il Dream Team cade in finale, Vezzali chiude con un argento

scherma-fioretto-donne-italia-russia-mondiali-bizzi-federscherma.jpg

Non c’è stata la chiusura sperata per la carriera di Valentina Vezzali, perchè l’Italia è stata sconfitta 45-39 dalla Russia nella finale dei Mondiali a squadre di Rio de Janeiro.
Un ultimo atto della competizione iridata senza storia e con le russe che sono state in vantaggio dal primo all’ultimo assalto. Cipressa ha deciso di lasciare fuori Elisa Di Francisca e di puntare su Arianna Errigo, Martina Batina e Valentina Vezzali.

La Russia (Deriglazova, Shanaeva, Zagidullina e Korobeynika) è partita subito bene portandosi sul 13-10 dopo i primi tre assalti. Batini ha rimontato fino al 18-17 contro Zagidullina, ma prima Vezzali contro Deriglazova e poi Errigo con Shanaeva hanno perso entrambi i loro scontri e la squadra allenata da Stefano Cerioni è salita a condurre nuovamente sul +3 (30-27).
Il momento critico è arrivato nel settimo (l’ultimo della carriera di Valentina) ed ottavo assalto con le azzurre che sono finite sotto per 40-32. A quel punto è scesa in pedana Arianna Errigo, che con una rimonta fulminante (parziale di 6-0) si è avvicinata fino al -2, ma le due stoccate successive di Deriglazova hanno capovolto nuovamente l’inerzia della sfida, con la russa che ha poi chiuso 45-39.

Si chiude dunque con un argento mondiale la carriera di Valentina Vezzali. La jesina lascia le competizioni dopo aver vinto nove medaglie olimpiche (6 ori), 26 mondiali (16 ori) e 21 europee (13 ori). Un palmares che la rende la più grande sportiva italiana di tutti i tempi. Oggi non c’è stato il lieto fine purtroppo, ma semplicemente “Grazie di tutto Valentina“.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

 Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

Lascia un commento

Top