Scherma, Mondiale a squadre 2016: sciabolatori alla caccia del bis iridato

Curatoli-Occhiuzzi-Samele-Berrè-sciabola-maschile-scherma-foto-augusto-bizzi-federscherma.jpg

Alla caccia del bis. Dopo la medaglia d’oro dello scorso anno a Mosca, la sciabola maschile italiana punta al gradino più alto del podio anche in terra brasiliana nei Mondiali a squadre di Rio de Janeiro.

Sarà un quartetto simile a quello di Mosca solo in tre componenti, visto che Aldo Montano è ancora alle prese con il recupero dall’operazione alla spalla. A sostituire il campione livornese ci sarà Luigi Samele, che soprattutto nelle prove a squadre rappresenta una vera e propria garanzia.
Gli altri componenti della squadra sono Enrico Berrè, Diego Occhiuzzi e Luca Curatoli, quest’ultimi due che tornano in pedana dopo l’ultima prova di Coppa del Mondo che ha visto Occhiuzzi strappare il pass olimpico proprio ai danni del più giovane connazionale.

A Mosca l’Italia era riuscita nella straordinaria impresa di conquistare la medaglia d’oro dopo oltre vent’anni dall’ultima volta. Una Russia che ritorna anche a Rio, visto che Yakimenko e compagni sono probabilmente la squadra da battere e l’avversaria principale nella corsa al bis per gli azzurri.
Grande attenzione anche per le nazionali asiatiche, su tutte la temibile Corea del Sud; mentre tornando in campo europeo Germania ed Ungheria possono essere considerate outsider di lusso.

Queste le nazioni partecipanti:

Argentina (Bustamante, Lora Grunwaldt, Di Tella, Lucchetti)
Bielorussia (Buikevich, Novikau, Karabinski, Shachanin)
Brasile (Agresta, Guzenski, Zeytounlian)
Canada (Bedard-Couture, Polossifakis, Lambert)
Cile (Contreras, Vasquez, Ramirez)
Cina (Liang, Sun, Lu, Xu)
Corea del Sud (Gu, Kim, Kim, Oh)
Francia (Anstett, Lambert, Apithy, Rousset)
Georgia (S.Bazadze, Mardaleishvili, B.Bazadze, Sulamanidze)
Germania (Hartunz, Szabo, Hubers, Wagner)
Giappone (Fitz-Gerald, Oyama, Hoshino, Tokunan)
Gran Bretagna (Deary, Miller, Honeybone, Webb)
Hong Kong (Chang, Lam, Ho, Low)
Iran (Abedini, Pakdaman, Baher)
Italia (Berrè, Occhiuzzi, Curatoli, Samele)
Romania (Badea, Galatanu, Dolniceanu, Teodosiu)
Russia (Danilenko, Kovalev, Ibragimov, Yakimenko)
Spagna (S.Escudero, Mancheno, J.Escudero, Moreno)
Stati Uniti (Dershwitz, Souders, Homer, Spear)
Ungheria (Decsi, Szatmari, Iliasz, Szilagy)

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

 Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

Lascia un commento

Top