Scherma, Aldo Montano domani sotto i ferri: “Momento non facile”

scherma-aldo-montano-mondiali-fb-bizzi.jpg

Se vi dico tutti i problemi fisici che ha Aldo, non finisco più“. Così scherzava, ma non troppo, il ct della sciabola italiana Giovanni Sirovich subito dopo la vittoria di Aldo Montano al Trofeo Luxardo di Padova, giunta lo scorso 30 gennaio in Coppa del Mondo sulla scia del successo di dicembre nel Grand Prix di Boston. Un dolore costante alla spalla e, sulle pedane venete, anche crampi alle gambe che avrebbero dovuto costringere il livornese al ritiro in semifinale. Invece, con la sua tradizionale grinta, l’olimpionico di Atene era riuscito a battere dolore e avversari, conquistando anche il pass per Rio 2016.

Ma per provare a ottenere qualcosa di grosso in Brasile – Montano è sempre tornato a casa dalle Olimpiadi con almeno una medaglia – il fuoriclasse azzurro avrà bisogno di essere al 100%. Per questo, come ha annunciato poco fa su Facebook, verrà operato domani alla spalla presso il Concordia Hospital di Roma. “Ho lottato fino allo stremo per la qualificazione olimpica, ho cercato di superare il dolore alla spalla e forse anche con un po’ di incoscienza ho strappato il pass per Rio 2016 – ha scritto -. Purtroppo però domani mattina al Concordia Hospital di Roma dovrò fermarmi e farmi operare… Per fare tutto questo ho però bisogno di tutti voi, di sentire il vostro tifo come in gara. Ringrazio di cuore tutte le persone che mi sostengono, in questo momento per me non facile: la mia famiglia, la mia fidanzata, i miei collaboratori, i miei amici, la squadra, il ct, il preparatore atletico, i medici, il fisioterapista e voi tutti!“.

Ancora non si conoscono i dettagli del recupero, ma a questo punto è improbabile una sua convocazione per i Mondiali a squadre in programma a Rio de Janeiro a fine aprile. L’Italia difenderà il titolo del 2015 in un antipasto olimpico nelle gare escluse dalla rotazione delle armi. Nel mirino di Montano, ovviamente, rimangono i Giochi di agosto, ancor più degli Europei di giugno in Polonia.

Ho lottato fino allo stremo per la qualificazione olimpica, ho cercato di superare il dolore alla spalla e forse anche…

Pubblicato da Aldo Montano pagina ufficiale su Lunedì 4 aprile 2016

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

Tag

Lascia un commento

Top