Rugby, il Presidente uscente di World Rugby apre ad un Sei Nazioni con retrocessioni e promozioni

Sei-Nazioni_Capitani_Classifiche.jpg

Orizzonti nuovi per il Rugby mondiale? Come si evince dalle pagine del quotidiano francese Le Figaro, il Presidente uscente di World Rugby, Bernard Lapasset, ha aperto le porte ad un Sei Nazioni animato dal brivido di retrocessioni e promozioni.

Lapasset ha raccolto così l’assist lanciato dai media britannici, favorevoli all’avvento di un meccanismo innovativo nello storico torneo dopo l’11° ultimo posto collezionato dall’Italia.

“Ci sono i Paesi europei del Tier 2 come la Georgia, la Russia, la Romania che meriterebbero una chance. A mio parere bisogna cambiare il format del Sei Nazioni. Se vuole aprirsi al futuro, questo Torneo deve iniziare ad aprirsi a nuove Nazioni. Con un sistema di promozione-retrocessione, o diretta o via un match di spareggio, ci si può provare. Ma bisogna dare velocemente una prospettiva, una speranza a quelle squadre che navigano nel limbo”, le dichiarazioni del numero uno del rugby internazionale.

Il prossimo 11 maggio Lapasset lascerà la carica all’inglese Bill Beamont, uno dei suoi fidi scudieri in questi 8 anni di presidenza.

Foto: Twitter RBS 6 Nazioni

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top