Pentathlon, Coppa del Mondo: Petroni e Poddighe in finale a Kecskemet. Eliminati De Luca e Franceschini

Petroni-podio.jpg

Pier Paolo Petroni continua a centrare finali, persiste invece il momento-no di De Luca. A Kecskemet, in Ungheria, il ventinovenne romano si conferma il pentatleta azzurro più in forma del momento e conquista, grazie alla dodicesima piazza generale in qualifica (36 i posti disponibili), il pass per l’atto conclusivo della quarta tappa di Coppa del Mondo, in programma domenica. In finale, anche il sassarese Fabio Poddighe, 35°.

Non hanno superato lo sbarramento delle qualificazioni odierne, al contrario, Auro Franceschini (60°) e, soprattutto, Riccardo De Luca (91°), il nostro unico uomo già certo di volare a Rio – tra le donne, Alice Sotero – e non ancora sui suoi soliti standard prestazionali. Oggi, a dire il vero, nemmeno baciato dalla fortuna…

Gara in rimonta, gagliarda, quella di Petroni (gruppo B) il quale, dopo il 15° posto conquistato nel nuoto (2:07.31 – 319 punti) è risalito al 9° al termine di una convincente prova di scherma chiusa con 236 punti; nel combined, ha guadagnato cinque posizioni terminando in 11:26.01 (614 punti).

Poddighe (gruppo C), invece, dopo l’8° posto conquistato nella prova di nuoto chiusa in 2:03.49 (330 punti), è sceso di quattro posizioni al termine della scherma, chiusa con 208 punti, e nel combined ha rimontato la posizione che gli ha consentito di entrare in finale, chiudendo in 11:23.91 (617 punti).

Il triestino Franceschini (gruppo A) ha iniziato la gara con il 31° posto nella prova di scherma (159 punti), risalendo al 28° dopo la prova di nuoto chiusa in 2:03.52 (330 punti) e chiudendo cinque posizioni sopra, al termine del combined chiuso in 11:21.61 (619 punti).

Infine, De Luca (gruppo B). Il forte carabiniere romano, dopo il 23° posto conquistato nella prova di nuoto, chiusa in 2:09.26 (313 punti), è risalito al 20° posto al termine della scherma (208 punti), ma prima del combined, a causa di un problema al polpaccio, ha dovuto ritirarsi.

Domani, intanto, andrà in scena la finale femminile. Oltre alla vittoria di tappa, la gara assegnerà punti preziosissimi per il ranking olimpico e per l’accesso alla finale di Coppa del Mondo che si svolgerà dal 5 all’8 maggio a Sarasota, negli Stati Uniti. Tra le 36 finaliste ci saranno anche le azzurre Elena Micheli e Aurora Tognetti. Risultati in tempo reale sul sito ufficiale della UIPM (pentathlon.org).

 

I RISULTATI UFFICIALI DELLE QUALIFICAZIONI

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

Lascia un commento

Top