Pallanuoto, torneo preolimpico 2016: Italia, Ungheria e Spagna le grandi favorite

Bodegas-Settebello-Renzo-Brico.jpg

Meno due. Solo due giorni al via del torneo preolimpico di pallanuoto maschile, che scatta domenica 3 aprile a Trieste. Si assegnano gli ultimi quattro pass in vista delle Olimpiadi di Rio 2016. Dodici squadre presenti, divise in due gironi da sei. Si disputano cinque incontri nei rispettivi raggruppamenti, delineata la classifica sarà la volta dei quarti, decisivi per la conquista del pass. Tre le nazionali favorite per questo torneo, che all’apparenza sembra molto squilibrato, ma nasconde molte insidie.

Partiamo dall’Ungheria: la nazionale della tradizione in questo sport. I magiari sono campioni del mondo del 2013 e vantano addirittura 8 ori a cinque cerchi. Agli Europei di Belgrado il pass è scappato di pochissimo, nella semifinale con il Montenegro, ma poi è arrivata la conferma nella finalina per il bronzo con la Grecia. Leggermente in calo nelle ultime stagioni, non più dominanti come nelle annate passate (hanno lasciato spazio alla Serbia), restano comunque in vetta al mondo assieme ad altre poche nazionali. Stelle della squadra i fratelli Denes e Daniel Varga.

Questo il roster dell’Ungheria: Viktor Nagy, Marton Szivos, Norbert Hosnyanszky, Balazs Erdelyi, Balazs Harai, Gergo Zalanki, Adam Decker, Krisztian Bedo, Marton Vamos, Denes Varga, Daniel Varga, Krisztian Manhercz, David Bisztritsanyi. All. Tibor Benedek.

Seconda compagine più accreditata per la conquista del pass è ovviamente l’Italia padrone di casa. Le Olimpiadi di Rio sono sfuggite nell’estate 2015 davvero per pochissimo, nella finale per il bronzo con la Grecia nei Mondiali di Kazan. Molto male a Belgrado, questa è l’ultima chance e difficilmente Tempesti e compagni se la lasceranno scappare. Sandro Campagna ha effettuato le sue scelte e schiererà sicuramente la migliore formazione possibile.

Questo il roster azzurro: Stefano Luongo (Carpisa Yamamay Acquachiara), Marco Del Lungo, Alessandro Nora e Christian Presciutti, (Brescia), Fabio Baraldi e Alessandro Velotto (Canottieri Napoli), Matteo Aicardi, Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio, Pietro Figlioli, Alex Giorgetti, Niccolò Gitto e Stefano Tempesti (Pro Recco). All. Sandro Campagna

Terza, ma non ultima, la Spagna. Gli iberici vantano una serie interminabile di piazzamenti nei primi posti in ogni competizione internazionale. Punto più alto ovviamente l’oro delle Olimpiadi nel 1996 ad Atlanta, reduci dalla cocente delusione di Barcellona, dove quattro anni prima furono sconfitti in casa dall’Italia. Molina, grande conoscenza italiana (gioca nell’AN Brescia), ed Espanol le stelle.

Questo il roster spagnolo: Dani López Pinedo, Fran Fernandez, Albert Español, Alberto Munarriz, Balazs Sziranyi, Roger Tahull, Marc Minguell, Ricard Alarcon, Alejandro Bustos, Blai Mallarach, Gonzalo Echenique, Guillermo Molina, Iñaki Aguilar. All. Gabi Hernandez.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Renzo Brico

Lascia un commento

Top