Pallanuoto: paura, tensione e tanto cuore. Si vola a Rio 2016 per fare bene

Settebello-3-Enrico.jpg

Dall’Inferno a Rio, nel giro di pochi minuti. Paura, quella che tifosi, giocatori in acqua o fuori, e, soprattutto Sandro Campagna, hanno provato a circa due minuti dal termine: la Romania dopo aver pareggiato si è fatta sempre più pericolosa e il tiro di Tehoari sul 7-7 dopo aver sbattuto sulla traversa ha danzato per pochi istanti sulla virtuale linea di porta, prima che Tempesti lo tirasse miracolosamente fuori. Tensione, quella che si è sentita soprattutto in acqua, con i talentuosi giocatori azzurri che sembravano avere nelle mani un pallone davvero pesante chili e chili e che scottava sempre più con il passare dei minuti. Cuore, quello di Matteo Aicardi, che ha battagliato al centro dell’area rumena per conquistare un’espulsione fondamentale, ma soprattutto quello Pietro Figlioli, che si è preso la responsabilità di scagliare l’ultimo tiro, a 7” dalla fine.

Il Settebello vince senza convincere, in una partita fuori da tutti gli schemi possibili, e si qualifica alle Olimpiadi di Rio 2016, dove non partirà con i favori del pronostico per una medaglia (Croazia, Montenegro e Serbia sembrano ancora superiori), ma farà di tutto per provare a ripetere (o magari migliorare) l’argento di Londra dello scorso quadriennio. Le parole di Michael Bodegas, italo-francese e azzurro solo da pochi mesi parlano chiaro: “Andremo alle Olimpiadi per vincere. Questo è solo un buon inizio”. Ora le ultime partite di questo preolimpico, poi tutta la preparazione in vista dei Giochi brasiliani, dove sognare non costerà nulla. Ovviamente si dovrà migliorare praticamente dappertutto: non sono piaciuti molti aspetti di questa nazionale, a partire dal calo avuto ieri, con la pressione sulle spalle, passando per situazioni di gioco, come le superiorità numeriche, spesso e volentieri gettate all’aria. Ci sono quattro mesi per cambiare passo, forza Settebello.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@oasport.it

 

Lascia un commento

Top