Nuoto, Trials olimpici Canada: Kylie Mass vola nei 100 dorso (59″06) e Ryan Murphy stampa 52″57 tra gli uomini

ryan-murphy.jpg

Continuano i veri e propri fuochi di artificio nei Trials olimpici di nuoto in corso di svolgimento in Canada e sono sempre le ragazze a mettersi particolarmente in evidenza. Dopo lo strepitoso 56″99 dei 100m farfalla della quindicenne Penny Oleksiak, un’altra illustre sconosciuta alla vigilia ha timbrato una prestazione da urlo, vale a dire Kylie Mass nei 100 dorso. Dopo aver migliorato il primato canadese nelle semifinali con il crono di 59″17 (precedente era 59″68 di Sinead Russel nel 2011),  la 17enne canadese è scesa di un altro decimo (59″06) sfiorando il limite dei 58″. Con questo tempo la Mass è seconda, nel ranking 2016, solo all’australiana Emily Seebhom (59″03).

I risultati di grande livello, però, non si fermano qui. Sempre nel medesimo stile, ma sul versante maschile, è lo statunitense Ryan Murphy, già protagonista di record a pioggia nei recenti Campionati NCAA, ad aver fatto segnare un altro grande tempo. Il dorsista americano, impegnato nella finale B dove possono competere gli atleti internazionali presenti ai Trials canadesi, ha ottenuto la miglior prestazione dell’anno in 52″57 dando una bella risposta a Mitch Larkin (52″85) e Camille Lacourt (52″97). Non si può che ritenere, con crescente convinzione, che il nuotatore stelle e strisce sia a ragion veduta tra i favoriti per la gara a 5 cerchi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: youtube

Lascia un commento

Top