Nuoto: la Cina fa paura nella 4×200 femminile, Hagino show in Giappone

Nuoto-generica-foto-isr2015ec.org_.jpg

Attenzione alla Cina. La staffetta 4×200 stile libero femminile non è solo Stati Uniti, con Italia e Svezia a giocarsi qualcosa di importante come agli Europei di Berlino e ai Mondiali di Kazan, ma dai Trials olimpici di Foshan esce una nazionale asiatica che brilla a livello individuale e fa molta paura con il quartetto. La più veloce, Shen Duo, tocca in 1’55″82, due centesimi davanti a Qiu Yuhan e da oggi rispettivamente quarta al mondo nel 2016, con la connazionale quinta e Federica Pellegrini che con l’155″92 di Milano scivola al sesto posto. La 14enne Ai Yanhan continua a crescere (1’56″46), mentre la quarta potrebbe essere Zhang Yuhan a 1’57″06. Risultati importanti cui le azzurre dovranno rispondere a Riccione dal 19 al 23 aprile. Da domani, intanto, si conosceranno anche le ambizioni dell’Australia.

Sempre dalla Cina, il campione iridato della gara regina, quel Ning Zetao discusso per un precedente caso di doping, tocca in 47″96 nella semifinale dei 100 stile libero ed è per ora secondo nel ranking stagionale. Con l’1’45″50 nuotato nei 200 sl, invece, il giapponese Kosuke Hagino balza in testa alla graduatoria scendendo per primo sotto l’1’46” nel 2016: il nipponico comanda anche i 400 misti e pare tornato al top dopo l’infortunio al gomito che lo privò della Russia. Prestazioni interessanti anche per il dorsista Ryosuke Irie (terzo al mondo in 53″26 nei 100) e per la ranista Kanako Watanabe (quinta in 1’06″57 nei 100), entrambe qualificate alle Olimpiadi.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: isr2015 (di repertorio)

Lascia un commento

Top