Nuoto: Cina e Giappone quasi al top. Dilemma Kitajima nella rana

Bandiera-Giappone-libera.jpg

Continuano i brillanti risultati dai Trials olimpici di nuoto in corso di svolgimento in Cina e Giappone. A Foshan record nazionali per Shi Jinglin (100 rana, 1’06”29, quarta al mondo nel 2016) e Chen Haihua (100 dorso, 59”55, quinta), mentre Wang Shun fa 1’47”28 nei 200 stile libero maschili e la 4×200 femminile scalda i motori con Qiu Yuhan e Ai Yanhan (classe 2002) che toccano rispettivamente in 1’56”69 e 1’56”91 nella semifinale. A Tokyo, invece, si peggiorano i migliori di ieri: l’eterno Kosuke Kitajima è solo secondo nei 100 rana in 59”93 dietro a Yasukiro Koseki (59”66) e ancora non ha la certezza del pass per Rio 2016. Il tempo limite l’ha fatto – l’unico del Paese, 56”62 in semifinale – ma dovrà attendere le decisioni del dt. La 16enne Rikako Ikee passa da 57″55 a 57″71 nei 100 farfalla. Kosuke Hagino, in cima al mondo nei 400 misti, fa 1’46″28 nei 200 sl.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

 

Lascia un commento

Top