Nuoto, Assoluti Riccione 2016: Pellegrini passeggia. Dotto punta al pass olimpico nei 50 stile libero

Federica-Pellegrini-nuoto-foto-fin-dpm.jpg

Nella penultima giornata degli Assoluti di nuoto di Riccione, valevoli per la qualificazione olimpica a Rio 2016, la grande attesa è per Federica Pellegrini ed i 200 stile libero. Una mattinata su passi decisamente cheti con la “Divina” miglior tempo in 1’59″12, unica a scendere sotto il muro dei 2′. In finale con la Pellegrini, anche le altre staffettiste della 4×200 d’argento di Kazan, vale a dire Alice Mizzau (2’00″40 terzo crono), Chiara Masini Luccetti (2’01″25 settimo tempo) ed Erica Musso 2’01″25 (ultimo tempo delle qualificate alla gara pomeridiana).Nella top 8 anche Stefania Pirozzi (2’01″11),  Martina De Memme (2’00″40), Alice Nesti (2’00″90) e Linda Caponi (2’00″76).

Le batterie dei 200 misti premiano il giovane talento Lorenzo Glessi con un 2’01″27 che lo porta in vetta alla graduatoria della mattina e vale il nuovo record italiano junior. Sarà nell’ultimo atto anche il favorito Federico Turrini (secondo tempo delle eliminatorie) che in 2’02″21 ha controllato la propria azione in vasca. Il livornese punta a conquistare il pass a 5 cerchi (limite A 1’58″2; limite B 1’58″8), dopo quello dei 400 metri.

I 50 dorso donne vedono una buona Arianna Barbieri che piazza la sua zampata in 28″51 davanti alla delusa dei 100 metri Silvia Scalia (28″53) ed Elena Gemo (28″56). Verosimilmente sarà ristretta a queste tre la lotta per il titolo tricolore. Nella velocità pura dello stile libero maschile, Luca Dotto conferma il suo ottimo stato di forma siglando un facile 22″17 precedendo Federico Bocchia (22″26) e Piero Codia (22″47) prestato anche allo stile dopo le ottime prove nel delfino. Il crono per Rio sembra essere nelle corde di Dotto (21″9 A; 22″0 B) che potrebbe così chiudere il cerchio di un campionato italiano da ricordare. A chiosa le batterie dei 50 rana confermano le aspettative della vigilia. Martina Carraro stampa un ottimo 30″81 (quinta prestazione mondiale dell’anno) davanti ad Arianna Castiglioni (31″21), non al 100% della sua condizione per i problemi fisici dell’ultimo periodo. In finale altri nomi importanti della specialità azzurra: Michela Guzzetti (31″52), Ilaria Scarcella (31″89) e Lisa Fissneider (32″25).

 

RISULTATI COMPLETI BATTERIE DEL MATTINO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: fonte DeepBlueMedia

Lascia un commento

Top