Nuoto, Assoluti Riccione 2016: D’Arrigo bene nei 200 stile libero, Carraro la migliore dei 100 rana donne

Andrea-Mitchell-DArrigo-nuoto-foto-fin-deepbluemedia.jpg

Nelle batterie dell’ultima giornata degli Assoluti di nuoto di Riccione, valevoli per la qualificazione alle Olimpiadi di Rio 2016, era attesa Martina Carraro sui 100 rana, dopo il successo di ieri nei 50 metri. L’atleta genovese, nella mattinata romagnola, non ha tradito le attese siglando il miglior tempo del lotto in 1’07″78. Un passaggio estremamente veloce a metà gara in 31″78 e un ritorno in gestione fa presagire un’ottima prestazione nel pomeriggio in cerca del pass a 5 cerchi ( 1’06″9 limite A; 1’07″3 limite B).In finale insieme alla Carraro troveremo anche Arianna Castiglioni, non al 100% della condizione per un infortunio muscolare che ne ha minato la preparazione in avvicinamento di queste selezioni. La lombarda ha ottenuto il sesto crono in 1’09″83 calando vistosamente negli ultimi 20 metri. Il roster delle top 8 prevede oltre alle due citate: Lisa Angiolini, Ilaria Scarcella, Giulia Verona, Michela Guzzetti, Lisa Fissneider e Francesca Fangio.

E’ il giovane Giacomo Carini, medaglia d’argento ai Giochi Europei di Baku 2015, ad issarsi in vetta alla graduatoria dei 200 farfalla, unico ad abbattere il muro del 1’59”. Il delfinista delle Fiamme Gialle ha chiuso la sua prova in 1’58″28 mettendo in luce un’ottima distribuzione dello sforzo e promettendo un miglioramento ulteriore nell’ultimo atto pomeridiano. Saranno della partita anche Francesco Pavone (quarto tempo in 1’59″80)  e Federico Bussolin (terzo tempo in 1’59″64) per la conquista del titolo tricolore che renderanno la gara ancor più interessante anche se il limite olimpico non sembra essere nelle corde dei nuotatori.

Nella velocità dello stile libero donne e del dorso maschile sono di Erika Ferrarioli (25″51) e di Stefano Pizzamiglio (25″34) i riscontri migliori. Nella prima specialità citata è atteso un confronto serrato tra la Ferraioli e Silvia Di Pietro (seconda in 25″52) mentre Simone Sabbioni tenterà di fare doppietta, dopo la vittoria dei 100 metri, concedendo anche un sub 25″ dopo il terzo crono dei qualificati alla finale (25″45). Da segnalare, nel corso delle eliminatorie, il primato italiano categoria “Ragazzi” di Thomas Ceccon (classe 2001) in 26″55.

200 rana uomini con Flavio Bizzarri in particolare evidenza (campione italiano nell’inverno 2015 in 2’10″64). L’atleta romano ha ottenuto il best time della giornata in 2’14″73 e sembra avere le migliori credenziali per il successo nella specialità. Tuttavia per Rio servirà un crono di alto livello (2’10″0) per concretizzare il sogno olimpico. Nei migliori otto anche: Edoardo Giorgetti, Giovanni Sorriso, Claudio Fossi, Luca Pizzini, Zaccaria Casna, Lorenzo Longhi e Riccardo Cervi.

Grande equilibrio nei 200 misti donne. L’assenza di Stefania Pirozzi, sempre più dedicata alla farfalla ed allo stile libero, rende il quadro ancor più incerto per stabilire chi sia la favorita. Guardando ai tempi stagionali, dovrebbe essere Sara Franceschi quella con le maggiori credenziali per la vittoria. La toscana, primatista della distanza (categoria “Cadetti”)in 2’12″82 sembra avere dei margini ed il 2’16″78 (quarta prestazione di giornata) guardando la chiusura a stile libero decisamente controllata. Tuttavia, bisognerà guardarsi da Carlotta Toni (miglior tempo in 2’15″28) già in evidenza nei 400 metri, Ilaria Cusinato e Luisa Trombetti (vincitrice dei 400 misti). Estromessa dalla gara del pomeriggio Alessia Polieri.

Andrea Mitchell D’Arrigo è il più veloce nelle eliminatorie dei 200 stile libero  e l’unico a scendere sotto il limite del 1’49”. L’italoamericano ha conquistato la finale nuotando in 1’48″33 e precedendo nell’ordine dei tempi Filippo Magnini (1’49″01) ed Alex Di Giorgio (1’49″02). Saranno in finale anche i protagonisti di altre distanze, vale a dire Gabriele Detti (quarto crono in 1’49″03 e apparso a corto di energie) e Luca Dotto (sesto in 1’49″57) in una finale a 9 per lo stesso tempo ottenuto da Damiano Lestingi e Filippo Megli (classificati in ottava posizione). Nella serie 2, infine, dei 1500 stile libero donne Diletta Carli ha fatto segnare il miglior riscontro cronometrico in 16’29″88.

RISULTATI COMPLETI BATTERIE ULTIMA GIORNATA

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: fonte DeepBlueMedia

Lascia un commento

Top