Nuoto, Assoluti Riccione 2016: Carraro superlativa vola a Rio a tempo di record. Detti trionfa anche nei 200 sl

timthumb.jpg

L’ultima giornata degli Assoluti di nuoto di Riccione, valevoli per la qualificazione olimpica 2016, doveva essere quella di Martina Carraro e dei suoi 100 rana e la genovese ha superato se stessa stabilendo un record italiano semplicemente strepitoso. 1’06″41 vale la sesta prestazione mondiale dell’anno (passaggio ai 50 metri di 31″48) e la consapevolezza di aver trovato una continuità di nuotata, nella seconda vasca in particolare, che l’anno scorso non le apparteneva. Nell’ultimo anno la genovese è migliorata di 1″, un’eternità sui 100 metri ed ora il traguardo di una finale a 5 cerchi è concreto. Alle spalle della Carraro, Ilaria Scarcella (1’08″46) e Arianna Castiglioni (1’08″69) che purtroppo non hanno ottenuto il pass neanche per gli Europei di Londra.

Ad emozionare nel pomeriggio romagnolo, è Giacomo Carini, classe ’97, che nei 200 farfalla ha fatto fermare il cronometro a 1’57″01, nuovo record italiano cadetti, che ottiene la prima convocazione in Nazionale A per la rassegna continentale in Gran Bretagna. Il giovane delfinista ha preceduto Matteo Pellizzari (1’57″80) e Francesco Pavone (1’58″14). Nelle finali della velocità i 50 stile libero donne sono territorio di conquista per Silvia Di Pietro in 25″05 (pass per Londra conquistato) davanti ad Erika Ferraioli (25″51) e Aglaia Pazzato (25″52). Nei 50 dorso uomini arriva il secondo sigillo di Simone Sabbioni in questi campionati con il crono di 25″09 senza però staccare il biglietto per gli Europei (limite 24″9). Il padrone di casa si è messo alle spalle Niccolò Bonacchi (25″28) e Stefano Pizzamiglio (25″37).

Dopo il primato “Cadetti” di Carini arriva anche quello di Simona Quadarella che, reduce dal successo degli 800 metri stile libero (anche in quel caso a passo da record), si aggiudica un altro titolo tricolore nei 1500 con il tempo di 16’15″39 precedendo Rachele Bruni (16’27″33) e Giulia Gabrielleschi (16’29″46). Seppur non al centesimo (16’15″0) è probabile che la Quadarella sarà in quel di Londra.

Nei 200 rana duello all’ultimo metro tra Luca Pizzini e Flavio Bizzarri con l’atleta del Centro Sportivo dei Carabinieri che ha avuto la meglio in 2’10″64 (ticket per gli Europei ottenuto). Bizzarri (2’11″33) dovrà giocarsi le proprie chance di qualificazione olimpica al “Sette Colli “. Sul terzo gradino del podio troviamo Edoardo Giorgetti in 2’12″99. Da segnalare la vittoria nella finale B di Nicolò Martinenghi che in 2’13″02 ha staccato il biglietto per gli Eurojunior.

200 misti donne che portano la firma di Ilaria Cusinato che in 2’12″71 ottiene il terzo primato “Cadetti” della giornata precedendo, al termine di una dura battaglia in vasca, Luisa Trombetti in 2’12″95. Cusinato e Trombetti entrambe qualificate per Londra. In terza piazza Carlotta Toni (2’13″06).

L’ultima finale degli Assoluti incorona il trionfatore della rassegna vale a dire Gabriele Detti (1’47″72) in un arrivo al cardiopalma, battendo di due centesimi Luca Dotto  (1’47″74) ed Andrea Mitchell D’Arrigo (1’48″36). Filippo Magnini chiude quinto in 1’48″60.

RISULTATI COMPLETI ULTIMA GIORNATA ASSOLUTI RICCIONE 2016

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: profilo FB Martina Carraro

Lascia un commento

Top