Nuoto, Assoluti Riccione 2016: 3’46″85 impressionante di Detti nei 400 sl. 58″18 di Ilaria Bianchi nei 100 farfalla

Gabriele-Detti-3-nuoto-foto-La-presse-ph.-Gian-Mattia-D’Alberto-ricevute-da-ufficio-stampa-Arena-Italia.jpg

Il day 3 degli Assoluti di Nuoto di Riccione, valevoli per la qualificazione alle Olimpiadi di Rio 2016, era attesa per l’entrata in vasca di Gabriele Detti nei 400 stile libero. L’allievo di Stefano Morini, dopo la convincente prova sui 1500 metri, (valso il secondo posto alle spalle di Gregorio Paltrinieri in 14’46″48 e la terza prestazione mondiale dell’anno nella specialità), ha mandato un chiaro segnale di vitalità anche nelle otto vasche, dove vanta il settimo crono nel ranking (3’46″59), replicando già quasi nelle eliminatorie del mattino il suo best 3’46″85 è il tempo che lo vede  al primo posto nella graduatoria dei finalisti (già al di sotto del limite B richiesto dalla Federazione) e rilancia ad un riscontro ancora migliore nel pomeriggio per la facilità di nuotata dimostrata. Alle spalle del livornese, si è rivisto Andrea Mitchell D’Arrigo, in cerca del pass a 5 cerchi, ma l’italoamericano non è apparso così convincente come si sarebbe aspettato. Il secondo miglior tempo degli otto in 3’52″10 è “normale” per Mitch e nella finale servirà un ritmo decisamente diverso per ambire al Brasile.

Qualifiche dei 200 dorso che vedono al femminile, la favorita Margherita Panziera davanti a tutte in 2’12″18 e da segnalare due atlete classe ’99 nella top 8 (Elisa Maloni e Camilla Tinelli). Sul versante maschile, sono 4 i nuotatori sotto il muro dei 2′ (Matteo Restivo 1’59″28, Michele Malerba 1’59″33, Luca Mencarini 1’59″71 e Christopher Ciccarese in 1’59″99). Sarà presente nell’ultimo atto del pomeriggio anche il campione dei 100 metri Simone Sabbioni (quinto crono in 2’00″49) che punta a migliorare il proprio personale senza assilli di vittoria.

Nei 50 farfalla si conferma Piero Codia su standard decisamente elevati nuotando un facile 23″52 davanti al campione italiano dei 100 metri  Matteo Rivolta in 23″84 e Luca Dotto, prestato anche a questo stile, terzo in 24″05. Le batterie dei 400 misti mettono in evidenza la giovane Sara Franceschi, con il terzo crono di ingresso in finale (4’46″53) e già al di sotto del tempo richiesto per la qualificazione agli Eurojunior. Nell’ultimo atto pomeridiano vedremo anche Stefania Pirozzi (quinta in 4’51″53) non particolarmente brillante specie nella frazione a dorso. Tra le migliori otto anche Alessia Polieri (sesta in 4’51″54). A chiosa nei 100 delfino donne grande tempo di Ilaria Bianchi che con il suo 58″18 scenda già al di sotto del limite di qualificazione per Rio in delle eliminatorie dal livello oggettivamente modesto con l’assenza di Silvia Di Pietro per problemi fisici che non le pregiudicheranno la partecipazione ai 50 stile libero.

RISULTATI COMPLETI BATTERIE TERZA GIORNATA

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: fonte DeepBlueMedia

Lascia un commento

Top