MotoGP, GP Americhe 2016, prove libere: Marquez annichilisce tutti. Lorenzo 5°, Rossi 6° e le gomme…

Marc-Marquez-Misano2-FOTOCATTAGNI.jpg

E’ sempre un Marc Marquez show sul tracciato di Austin (Texas), teatro del terzo appuntamento del Mondiale di MotoGP 2016. Il Cabronçito, in sella alla sua Honda, si è confermato il pilota più veloce di giornata, nonostante una caduta a 25′ dal termine della seconda sessione di prove, con il crono di 2’04″034 mostrando un passo incredibile e facendo la differenza rispetto a tutti, sopratutto nell’ultimo tratto di pista. Un vero spettacolo Marquez, su una pista che l’ha incoronato nelle ultime 3 stagioni ed il poker per quest’annata è tutt’altro che una chimera. I distacchi considerevoli inflitti agli avversari parlano chiaro sugli obiettivi del 93 nel weekend. Il primo degli inseguitori, vale a dire Andrea Iannone in sella alla Ducati, ha subito un distacco di ben 706 millesimi di secondo mentre Maverick Vinales, terzo del day 1 in Texas, è a +0″861 da Marc. Gap sensibili anche per le Yamaha di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, rispettivamente quinto e sesto a +0″867 e +0″940. Yamahisti che soffrono molto la poca aderenza sull’anteriore per una gomma che si degrada troppo in fretta. Una problematica comune a tutti ma di cui le moto della Casa di Iwata soffrono particolarmente. Un eccessivo consumo della mescola che, per motivi di sicurezza secondo quanto detto da Michelin, dovrebbe portare all’uso di compound più duro il cui arrivo è previsto per domani. Senz’altro una situazione poco chiara nella quale il costruttore di pneumatici francese conferma gli stessi limiti già evidenziati nel corso della gara di Termas Rio Hondo in modalità “flag to flag”. In poche parole, la rilevanza delle libere odierne potrebbe essere trascurabile dal momento che, verosimilmente, i team potrebbero optare per una hard che solo domani avranno a disposizione. Davvero tanta, troppa confusione. Libere non da incorniciare, infine, per Andrea Dovizioso (nono) e Dani Pedrosa (ottavo) apparsi ancora lontani dal feeling giusto con l’asfalto e le gomme transalpine. 

ORDINE DEI TEMPI PROVE LIBERE 2

POS # RIDER NAME GAP
1
93
M. MARQUEZ
2:04.034
2
29
A. IANNONE
+0.706
3
25
M. VIÑALES
+0.861
4
45
S. REDDING
+0.865
5
99
J. LORENZO
+0.867
6
46
V. ROSSI
+0.940
7
76
L. BAZ
+1.156
8
26
D. PEDROSA
+1.160
9
4
A. DOVIZIOSO
+1.161
10
35
C. CRUTCHLOW
+1.359
11
8
H. BARBERA
+1.454
12
51
M. PIRRO
+1.563
13
44
P. ESPARGARO
+1.582
14
41
A. ESPARGARO
+1.628
15
68
Y. HERNANDEZ
+1.727
16
50
E. LAVERTY
+1.857
17
6
S. BRADL
+1.888
18
19
A. BAUTISTA
+2.123
19
38
B. SMITH
+2.445
20
43
J. MILLER
+2.743
21
53
T. RABAT
+3.010

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top