Judo, Europei 2016: Henk Grol si conferma campione dei 100 kg

Judo-Henk-Grol.jpg

Terza giornata di combattimenti ai Campionati Europei di judo 2016, appuntamento che assegna le medaglie continentali ma anche punti pesanti per le qualificazioni olimpiche a Rio 2016 (400 punti ai vincitori delle medaglie d’oro). Nella terza giornata, l’ultima dedicata alle prove individuali, erano impegnate le cinque categorie di peso più elevate, due per le donne (78 kg e +78 kg) e tre per gli uomini (90 kg, 100 kg e +100 kg).

100 KG

Partito, proprio come l’anno scorso, come outsider di lusso (era accreditato dell’ottava testa di serie), l’olandese Henk Grol si è confermato campione europeo della categoria 100 kg. Già medagliato d’oro nel 2008, il trentunenne ha dunque vinto la competizione continentale per la terza volta in carriera, raggiungendo la finale per la sesta volta. L’incontro più importante della giornata di Grol è stato probabilmente quello dei quarti di finale, dove ha eliminato grazie alle penalità l’azero Elmar Gasimov, numero uno del mondo. La finale lo ha invece visto combattere con il belga Toma Nikiforov, già bronzo un anno fa a Baku: l’olandese ha fatto valere la sua esperienza, lasciando sfogare per un attimo il più giovane avversario, prima di sconfiggerlo per ippon.

Nelle prime fasi del torneo non sono mancate le sorprese: l’estone Grigori Minaskin, in particolare, ha battuto agli ottavi di finale il ceco Lukáš Krpálek, due volte campione europeo, per waza-ari. Il baltico ha poi ottenuto il bronzo battendo l’azero Elmar Gasimov con uno shido al golden score. Gli shido hanno deciso anche l’altro match per il terzo gradino del podio, con l’olandese Michael Korrel ha battuto l’austriaco Christoph Kronberger. Proprio Korrel aveva precedentemente eliminato con due yuko un altro dei favoriti, il francese Cyrille Maret.

Per i colori azzurri, l’unico judoka impegnato nella terza giornata dei Campionati Europei di judo 2016 era Domenico Di Guida. L’atleta campano non ha superato il primo turno della categoria 100 kg, dove ha incontrato il georgiano Beka Gviniashvili, proveniente dalle categorie inferiori, che lo ha regolato con due waza-ari (waza-ari awasete ippon). Per l’azzurro il risultato complica il cammino verso Rio 2016, visto che oramai restano solamente tre tornei validi per il punteggio a cinque cerchi. Per la cronaca, Gviniashvili sarebbe stato eliminato a sua volta da un doppio waza-ari messo a segno da Grol.

-100 kg
1. GROL, Henk (NED)
2. NIKIFOROV, Toma (BEL)
3. KORREL, Michael (NED)
3. MINASKIN, Grigori (EST)
5. GASIMOV, Elmar (AZE)
5. KRONBERGER, Christoph (AUT)
7. BORODAVKO, Jevgenijs (LAT)
7. FLETCHER, Benjamin (GBR)

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top