Hockey su ghiaccio, Zanette positivo: “Ho assunto un medicinale per studiare meglio”

Asiago.in_.Continental.Cup_..hockey.ghiaccio..foto_.roberta.strazzabosco.pagina.fb_.asiago.hockey.jpg

Paul Zanette ha spiegato al sito ufficiale dell’Asiago, il club in cui milita nel campionato di Serie A di hockey su ghiaccio, la sua versione dei fatti in merito alla positività all’anfetamina notificata ieri dagli organi competenti. Il giocatore, che in passato ha vestito anche la maglia azzurra, è al momento sospeso, ma chiarirà presto la propria situazione davanti al TNA e al Coni.

Sono molto dispiaciuto per quanto accaduto – ha detto -. In vista di un esame per un Master di Economia in Scozia, presso la University of Edinburgh Business School, in un giorno libero da partite e allenamenti e dedicato interamente allo studio, ho assunto un medicinale, e solo quella volta, per aiutare la mia concentrazione. Successivamente, il 17 di marzo mi sono recato a Edimburgo per sostenere l’esame che poi ho superato. Preciso che non ho assunto medicinali o quant’altro per falsare le mie prestazioni sportive, ma solo per aiutare la mia concentrazione nel poco tempo a mia disposizione per lo studio; e ciò uno sola volta. Non sapevo che il detto medicinale fosse compreso nella lista delle sostanze proibite. Chiedo scusa alla società, ai miei compagni di squadra e ai tifosi e sportivi in genere, ma ho agito in buona fede e solo per aiutare i miei studi. Confido di chiarire al più presto la mia posizione davanti agli organi competenti“.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Roberta Strazzabosco/pagina Facebook Asiago Hockey

Tag

Lascia un commento

Top