Hockey pista, A1 ultima giornata: tutta da decidere la griglia playoff e un Cremona-Sarzana che vale la salvezza

Sarzana_Cremona_Dal-Mut_Francesco.jpg

L’ultima giornata della stagione regolare del Campionato Italiano di hockey pista è pronta ad essere servita nel piatto dei famelici appassionati del Bel Paese.

Una 26a che si preannuncia rovente.

Le capoliste Forte dei Marmi e Matera, rigorosamente in quest’ordine secondo la classifica avulsa, riceveranno in casa rispettivamente Valdagno e Giovinazzo per capire quale delle due avrà la testa di serie numero uno nei prossimi playoff; mentre l’attuale terza forza del torneo Breganze riceverà il Lodi in un confronto apertissimo e che se vinto dai giallorossi potrebbe proiettare Illuzzi e compagni sul podio della stagione regolare.

Attenzione però, perchè se i lodigiani dovessero cadere in Veneto ad approfittarne prontamente potrebbe esserci il CGC Viareggio che sarà impegnato in trasferta sulla pista di un Thiene già retrocesso.

Fuochi incrociati fra la sesta e la nona posizione attendono invece Follonica-Monza e Bassano-Trissino: gli uomini di Polverini e Marzella sono già qualificati alla post-season, ma si giocano un piazzamento migliore proprio una contro l’altra, mentre brianzoli e vicentini, con i monzesi in vantaggio di due punti, disputeranno la volata per l’ultimo vagone disponibile nel treno playoff.

A chiudere il quadro infine, come se non bastasse, il big match salvezza da dentro o fuori fra Cremona e Sarzana. Ecco tutti i casi possibili:

Parità a quota 16 punti tra Sarzana, Giovinazzo e Cremona.
Si verifica se il Cremona batte il Sarzana e il Giovinazzo perde a Matera.
In questo caso gli scontri diretti premierebbero il Giovinazzo che si classificherebbe davanti al Sarzana, mentre il Cremona retrocederebbe in serie A2.

Parità a quota 16 punti tra Sarzana e Cremona.
Si verifica se il Cremona batte il Sarzana e il Giovinazzo non perde a Matera
In questo caso è determinante il risultato di Cremona-Sarzana. All’andata vinsero i liguri 5-3. Se Cremona vince la gara di ritorno con almeno 3 gol di scarto si salva per miglior differenza reti negli scontri diretti e retrocede il Sarzana. Cremona è salva anche se vince con due soli gol di scarto avendo una differenza reti generale di -41 (che salirebbe a -39) contro il -57 del Sarzana (che scenderebbe a -59).

Foto: Francesco Dal Mut

PER LA GUIDA AGLI SCONTRI DIRETTI (hockeypista.it / Clicca qui)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top