Golf, Volvo China Open: Aguilar in testa prima della sospensione; Paratore si tiene a galla, Manassero precipita

Felipe-Aguilar.jpg

Felipe Aguilar


Il secondo round sul green del Topwin Golf&CC di Pechino termina anticipatamente a causa delle previsioni di un forte maltempo che, tra le altre conseguenze, avrebbe portato sul tracciato una bassa visibilità. La classifica è così incompleta e alle 6.45 di domattina (ora locale) si completerà la seconda giornata di gare.

Momentaneamente balza al comando il cileno Felipe Aguilar, autore di un brillante -7 nel venerdì pechinese, con ben 7 birdie e nessuna buca oltre il par. Aguilar è in vetta con un totale di 133 colpi.

Al suo inseguimento, con una sola lunghezza di distacco, si conferma l’austriaco Bernd Wiesberger, affiancato dallo svedese Alex Noren; a 135 colpi troviamo invece il sudcoreano Taehoon Kim, il migliore di oggi con uno splendido -8 e ben 50 posizioni recuperate.

Ma Kim non è solo in quarta piazza, l’inglese Tyrrell Hatton e il norvegese Lucas Bjerregaard gli sono a braccetto.

Momentaneamente quarti anche il leader dopo la prima giornata, il sudafricano Hennie Otto (che oggi viaggia intorno al Par) e il tedesco Marcel Siem; entrambi però devono ancora completare le 18 buche odierne.

Per quanto concerne i colori azzurri, Renato Paratore perde qualche posizione ed è ora 27°, ma con sole 7 buche percorse (-2), mentre Matteo Manassero scende addirittura al 113° posto, seppur anche in questo caso non avendo finito l’impegno quotidiano; tuttavia il veneto nelle 8 buche completate viaggia con un desolante +6, ragion per cui sarà difficile per lui superare il taglio di domani mattina.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.pessoni@oasport.it

Foto: Twitter European Tour

Lascia un commento

Top