Golf, Shenzhen International: ancora una sospensione, Lee potenzialmente in testa, Manassero perde posizioni

soominlee.jpg

Soomin Lee


Un’altra giornata monca, quella di oggi, sul green del Gezong Golf Club; si è dovuto completare il secondo round, interrotto ieri per il maltempo e ciò ha portato ad una nuova sospensione per oscurità.

Se le condizioni di ieri non sono imputabili agli organizzatori, diversamente si può dire per gli orari, visto che anche la prima giornata ha portato allo stop alle gare per il calare della sera.

Va da sé che la classifica è assolutamente indecifrabile, visto che ben pochi golfisti hanno completato le 18 buche del 3° round.

Al comando è proiettato il sudcoreano Soomin Lee, già in testa ieri, con un eccellente –14 totale sotto il par; non ha senso parlare di colpi totali, in quanto il leader ha superato solo 11 hole nella giornata odierna; certamente non sarà facile scalzarlo, in ogni caso, dal comando.

In seconda piazza l’inglese Callum Shawkin (percorso completo per lui) con -12, mentre alla posizione numero 3 si trova la coppia Brandon Stone (Sud Africa) e Lee Slattery (Inghilterra) con -10 sotto il par; impressionante la prova di Shawkin, con un parziale di -10 nella sola giornata di sabato.

Perde diverse posizioni, purtroppo, Matteo Manassero che scivola in dodicesima posizione, con un percorso provvisorio di -2 su 13 buche, ed un totale di -7. Renato Paratore dopo un buon giro di “recupero” del secondo round che gli ha permesso di passare il taglio, si trova in quarantaquattresima piazza con un totale di 215 colpi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.pessoni@oasport.it

Lascia un commento

Top