Golf, Real Club Valderrama Open de Espana: Garcia e Cabrera Bello vogliono fare i profeti in patria

sergio-garcia.jpg

Sergio Garcia


A pochi giorni dalla conclusione di uno dei più incredibili Masters degli ultimi anni, con la rimonta trionfale dell’inglese Nick Willett ai danni del “povero” Jordan Spieth, lo European Tour si dà appuntamento sul green di San Roque, in Andalusia.

Ovviamente vi saranno ben pochi, dei primissimi, tra i reduci di Augusta a prendere il via, guidati dal duo di casa composto da Sergio Garcia e Rafa Cabrera Bello. I due iberici appaiono anche tra i favoriti per la conquista del trofeo, con il secondo reduce da un comunque confortante 17°posto nel torneo appena terminato, dove è stato “l’ultimo” a guadagnarne la qualificazione.

A sfidare il tandem spagnolo, tra i più accreditati senza dubbio il danese Soren Kjeldsen, brillantissimo settimo ai Masters, in grado di fare il bis dell’Open di Spagna, dopo il successo del 2008; da tenere in grande considerazione il tedesco Martin Kaymer, vincitore di due Major in carriera e lo statunitense Pieter Uihlein, sempre costante a buon livello nelle tappe del 2016, anche se con una giornata “buca” di sovente tra le quattro di gara.

Vanno attesi tra i protagonisti l’indiano S.S.P. Chawrasia, vincitore dell’Open di casa non più di tre settimane orsono e l’australiano Scott Hend che ha fatto sua la tappa thailandese 7 giorni prima.

L’Italia presenta una schiera di ben 7 golfisti, con Matteo Manassero alla ricerca di una svolta dopo un’annata pessima, così come Renato Paratore vuole fare molto meglio delle recenti apparizioni; accanto a loro Edoardo Molinari, Nino Bertasio, Nicolò Ravano, Francesco Laporta e Guido Migliozzi, giovane diciannovenne al debutto stagionale.

La speranza è che molti di essi passino il “taglio” del venerdì e che qualcuno possa terminare nelle posizioni di prestigio.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.pessoni@oasport.it

Lascia un commento

Top