Golf, papà Willett regala l’Augusta Masters a Zachariah James. Per Spieth immensa delusione

DannyWillettTWITTERPGA.jpg

Spesso la nostra vita sembra un disegno architettato da un qualcuno al di sopra della nostra intelligenza. Il destino crea situazioni ed opportunità inaspettate. Ne sa qualcosa Danny Willett, vincitore dell’Augusta Masters 2016. La partecipazione dell’inglese al primo Major stagionale, fino ad una decina di giorni fa era fortemente in dubbio. Il 28enne di Sheffield, assieme alla sua compagna di vita, era in trepidante attesa del primogenito. La nascita, prevista proprio durante il prestigioso torneo, è giunta però 12 giorni prima delle attese. Zachariah James Willett ha così permesso al neo-papà di volare verso la Georgia, ed entrare nella storia del golf grazie ad un ultimo round da sogno, anzi due settimane da sogno.

Willett ha dimostrato nervi saldi ed una serenità probabilmente dovuta al lieto evento familiare. Serenità interiore che invece ha tradito l’americano Jordan Spieth. Il detentore del titolo 2015 è stato soffocato dalla pressione. Dopo un primo giro stellare, con un impensabile -6, lo statunitense è andato via via spegnendosi. Tre round con punteggi al di sopra del par, e quella mezz’ora “Più brutta della mia vita”, durante la quale è incappato in due boogey ed un doppio boogye tra la buca 10 e la 12 che avrebbero tagliato le gambe a chiunque.

L’Augusta Masters 2016 ha inoltre un valore importante per il golf del vecchio continente. Il trofeo torna in Europa grazie a Willett dopo 17 anni di attesa in cui l’albo d’oro è stato monopolizzato dai golfisti di casa con qualche rarissima parentesi oceanica, sudafricana e sud-americana. Danny succede così allo spagnolo Josè Maria Olazabal, trionfatore ad Augusta nel 1994 e nel 1999.

E’ stato infine il Masters dell’Inghilterra. I sudditi della Regina hanno piazzato ben 5 rappresentanti nelle prime 10 posizioni. Ottime infatti le prestazioni di Lee Westwood, Paul Casey, Matthew Fitzpatrick e Justin Rose, rispettivamente secondo, quarto, settimo e decimo.

Foto: Official Twitter PGA

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

 

Tag

Lascia un commento

Top