Golf, Open di Spagna: nel weekend del primo successo di Johnston, c’è spazio per un po’ di azzurro

12301611_1062378237127917_6554641840360363923_n.jpg

Nino Bertasio


L’inglese Andrew Johnston ha colto ieri il suo primo successo nello European Tour, nella tappa andalusa di San Roque. Un percorso molto impegnativo e con un inaspettato vento nei primi due giorni, non ha permesso la realizzazione di tanti giri sotto il par, per cui la costanza di rendimento lo ha premiato.

E’ stato un inseguimento lungo, quello del 27enne londinese, già quarto a Dubai in Febbraio e professionista dal 2011; con questa vittoria si pone al 16° posto nel ranking valido per la finale che si disputerà proprio nella città degli Emirati Arabi.

Lo spagnolo Sergio Garcia, dalla cui fondazione prende il nome del Golf Club su cui si sono disputate le gare, è riuscito nel finale ad accaparrarsi il podio, davanti ad un pubblico venuto in gran parte per sostenerlo; per lui il primo podio del 2016, dopo un anno passato lontano dalle posizioni che contano.

Bene anche Joost Luiten, che mancava un piazzamento tra i primi 3 da 2 anni e che con la seconda piazza è tornato ai livelli che gli competevano sino a due-tre stagioni orsono, quando conquistò ben 4 tappe dello European Tour.

Tra i delusi del fine settimana, senz’altro l’iberico Rafa Cabrera Bello, che ha pagato anche la stanchezza dei numerosi tornei disputati negli ultimi mesi, tra l’altro fatto comune tra i partecipanti ai Masters di Augusta.

Finalmente una buona notizia anche per i nostri colori; Nino Bertasio si è confermato l’azzurro più in condizione dell’anno in corso, raggiungendo un 11° posto che poteva essere anche migliore. Bertasio era stato 9° in Australia a dicembre ed è ormai al settimo torneo stagionale, segno di una presenza a buoni livelli ormai costante.

Prosegue, invece, la profonda crisi di Matteo Manassero, fuori al taglio del venerdì, per il quale ormai l’inversione di tendenza sembra sempre più lontana.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.pessoni@oasport.it

Lascia un commento

Top