Golf, European Tour: seconda tappa cinese consecutiva; Lee vuole il bis, Manassero una svolta

1461770_688222114543533_165310745_n.jpg

Matteo Manassero


A partire da domani il circuito europeo sarà di scena nella capitale Pechino per il Volvo China Open, con un montepremi di circa 2.725.000€.

Il tracciato sarà all’ombra della spettacolare Grande Muraglia, visibile da quasi tutte le parti del percorso, caratterizzato dalla presenza dell’acqua in 14 buche su 18 ed, in ogni caso, molto più impegnativo del precedente di Shenzen, dove si è vinto con un eloquente -16.

Proprio il vincitore della tappa appena conclusa, il sudcoreano Soomin Lee punta a ripetersi, cosa mai avvenuta in questa stagione nello European Tour; Lee appare in ottima condizione, dopo un weekend in cui ha letteralmente dominato.

E’ presente, sul Topwin Golf&CC anche Joost Luiten, rappresentante dei Paesi Bassi, finitogli alle spalle a Shenzen, ormai nelle prime posizioni da diversi tornei, per cui in grado di apparire nel novero dei favoriti.

Il vincitore del 2015, il golfista di casa Ashun Wu difenderà i colori del Dragone, provando a fare il bis dello storico successo dello scorso anno, prima volta di un cinese in un green di casa, nel circuito dei migliori.

Da tenere d’occhio per le prime posizioni anche l’austriaco Bernd Wiesberger, il meglio piazzato nel ranking tra i partecipanti, ma non meglio di 34° nelle tappe fin qui percorse; l’australiano Scott Hend e il francese Alexander Levy sono attrezzati per puntare al bersaglio grosso, mentre un outsider potrebbe essere il filippino Miguel Tabuena.

In casa Italia si punterà su Matteo Manassero e Renato Paratore; il veneto dopo i primi segnali positivi del 2016 a Shenzen, particolarmente nell’opening day, cerca continuità di risultati a medio-alto livello al momento sconosciuta, mentre Paratore ha l’obiettivo di migliorare rispetto agli ultimi tornei non particolarmente brillanti.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.pessoni@oasport.it

Lascia un commento

Top