Golf, Augusta Masters 2016, Willett: “Mi sembra di sognare, mi è riuscito tutto”. Spieth: “I 30 minuti peggiori della mia vita”

DannyWillettTWITTERPGA.jpg

Giornata da ricordare per Danny Willett. L’inglese non riesce ancora a realizzare ciò che è riuscito a mettere in atto sul green dell’Augusta National Golf Club. Queste le sue parole dopo la vittoria del Masters: “Mi sembra di sognare. Mi è riuscito tutto, forse è quello che ha voluto il destino. Gli ultimi 12 giorni della mia vita sono stati pieni di bellissime emozioni. Mio figlio ha deciso di nascere in anticipo permettendomi di venire a giocare, sembra davvero la trama di un film. E’ pazzesco”.

Molto deluso Jordan Spieth. L’americano, in testa per oltre tre round e mezzo del Major, non è riuscito a confermare il titolo della passata edizione. Spieth commenta così il suo black-out: “E’ difficile. Credo dovrà passare un pò di tempo per smaltire questa delusione. Ho passato i 30 minuti più brutti della mia vita tra la buca 10 e la 12. Gli errori che ho commesso mi sono costati il titolo”,

Soddisfazione invece nelle parole di Lee Westwood, connazionale del vincitore, appaiato in seconda posizione con Spieth. Il britannico dichiara: “Contento per me, e soprattutto per Danny. Ha giocato molto bene, giocando nel modo che aveva prestabilito”.

Foto: Official Twitter PGA

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top