Giro d’Italia 2016: Majka al bivio della carriera. Campione o gregario d’elite?

majka-FB-Tinkoff-Saxo.jpg

La corsa alla Maglia Rosa del Giro d’Italia 2016 potrà rivelarsi più aperta dei pronostici. Uno dei corridori in grado di inserirsi nella lotta apparentemente circoscritta ai tre principali favoriti (Vincenzo Nibali, Alejandro Valverde e Mikel Landa) è Rafal Majka. Il polacco della Tinkoff, alle soglie dei 27 anni, è chiamato a mostrare tutte le sue potenzialità, e soprattutto sciogliere un importante nodo. Campione o gregario extra-lusso?

La Corsa Rosa, che partirà il 6 maggio dai Paesi Bassi, ci dirà di più sulle possibili aspirazioni del corridore polacco, abile scalatore, professionista dal 2011 e capace di vincere il Giro di Polonia nel 2014. Rafal rivestirà i ruoli del capitano del Team Tinkoff, ed avrà al suo fianco gregari del calibro degli azzurri Matteo Tosatto, Manuele Boaro, e dei russi Pavel Brutt ed Evgeni Petrov. Squadra che potrà dare un grande ausilio al corridore di Zegartowice, chiamato a tenere le ruote dei più forti lungo le numerose salite che animeranno il Giro d’Italia 2016. Importante banco di prova indubbiamente la nona tappa, la lunga ed impegnativa cronometro del Chianti, dove dovrà limitare i danni prima di affrontare Alpi e Dolomiti, mostrando agli addetti ai lavori la sua vera dimensione.

Foto: pagina Facebook Team Tinkoff

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top