Giro d’Italia 2016: le possibili sorprese per la classifica generale

1911808_527274880725126_1551050539_n1.jpg

Dopo aver presentato favoriti e outsider, proviamo ad individuare tre possibili sorprese in vista del Giro d’Italia 2016 in ottica classifica generale.

Partiamo da Domenico Pozzovivo (AG2R), che tanto sorpresa non sarebbe. Lo scalatore lucano è ancora alla ricerca del primo podio della carriera nella corsa rosa e sembra ormai arrivato alle ultime occasioni per riuscire nell’impresa. Tra il 2012 e il 2015 è sempre entrato tra i migliori 10 (salendo fino al quinto posto del 2014), mentre 12 mesi or sono è stato costretto al ritiro da una caduta. I punti deboli sono sempre gli stessi: spesso tende a calare sulle tre settimane e talvolta perde terreno nelle frazioni meno impegnative. A cronometro è migliorato, ma basterà per attaccare le prime posizioni?

Potrebbe sorprendere molto di più il russo Ilnur Zakarin. Quinto all’ultima Liegi, l’atleta della Katusha è un oggetto misterioso del ciclismo moderno. È difficile capire i suoi limiti e i suoi eventuali margini di miglioramento. In questo 2016 non è mai uscito dai migliori 10 nelle classifiche generali delle corse a tappe cui ha preso parte mentre lo scorso anno ha vinto a Imola l’undicesima tappa del Giro. È completo a cronometro quanto sulle salite.

Chiudiamo con Steven Kruijswijk. Lo scorso anno l’olandese della LottoNL-Jumbo è cresciuto alla distanza, dimostrando di avere i numeri per poter competere sulle tre settimana. In salita può tenere il ritmo dei migliori ma deve difendersi a cronometro evitando passaggi a vuoto deleteri nelle prime due settimane. Da qualche stagione è in rampa di lancio e questa potrebbe essere la volta buona nonostante fino ad ora sia stato molto passivo nelle corse cui ha partecipato. A fine aprile parteciperà al Tour of Yorkshire: una scelta quantomeno inusuale per rifinire la condizione.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Lascia un commento

Top